Sostituti proteici a base di aminoacidi vs glicomacropeptide: accettabilità e palatabilità in pazienti fenilchetonurici