Il saggio ricostruisce un progetto del 2000 curato da Anna Monteverdi in collaborazione con la critica d'arte Vivana Gravano, dal titolo Luoghi comuni, basato sullo studio delle periferie, in particolare della città di La Spezia, a partire dagli studi e dal libro di l'architetto e urbanista Daniele Virgilio. Un gruppo di artisti, fotografi, performer e videomaker ha riletto il tema delle periferie (i problemi dell'abitare in periferia e nei paesaggi ristretti) con installazioni negli spazi pubblici come forma di denuncia sociale e protesta creativa. I videoartisti erano accompagnati da Giacomo Verde, che nel 1998 aveva appositamente ideato un format intitolato Se Stessi video/città, composto da incursioni e installazioni non convenzionali di opere d'arte in giro per le città. Luoghi comuni nasce da una riflessione sulle criticità dei piani per le periferie, in cui si attribuiva maggiore importanza agli edifici piuttosto che alle relazioni ambientali e sociali.

Luoghi Comuni: fotografia, video e teatro (Giovani artisti raccontano la città (La Spezia ottobre-novembre 2000). Da un’idea di Giacomo Verde.) / A.M. Monteverdi. - In: SCIAMI.RICERCHE. - ISSN 2532-3830. - 2022:11(2022 Apr 22), pp. 1-14. [10.47109/0102310101]

Luoghi Comuni: fotografia, video e teatro (Giovani artisti raccontano la città (La Spezia ottobre-novembre 2000). Da un’idea di Giacomo Verde.)

A.M. Monteverdi
2022

Abstract

Il saggio ricostruisce un progetto del 2000 curato da Anna Monteverdi in collaborazione con la critica d'arte Vivana Gravano, dal titolo Luoghi comuni, basato sullo studio delle periferie, in particolare della città di La Spezia, a partire dagli studi e dal libro di l'architetto e urbanista Daniele Virgilio. Un gruppo di artisti, fotografi, performer e videomaker ha riletto il tema delle periferie (i problemi dell'abitare in periferia e nei paesaggi ristretti) con installazioni negli spazi pubblici come forma di denuncia sociale e protesta creativa. I videoartisti erano accompagnati da Giacomo Verde, che nel 1998 aveva appositamente ideato un format intitolato Se Stessi video/città, composto da incursioni e installazioni non convenzionali di opere d'arte in giro per le città. Luoghi comuni nasce da una riflessione sulle criticità dei piani per le periferie, in cui si attribuiva maggiore importanza agli edifici piuttosto che alle relazioni ambientali e sociali.
Arte urbana; teatro e video; Giacomo Verde; periferia; installazioni; fotografia e performance
Settore L-ART/05 - Discipline Dello Spettacolo
Settore L-ART/06 - Cinema, Fotografia e Televisione
https://webzine.sciami.com/luoghi-comuni-fotografia-video-e-teatro/
Article (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
luoghi comuni-sciami!.pdf

accesso aperto

Tipologia: Publisher's version/PDF
Dimensione 537 kB
Formato Adobe PDF
537 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2434/947593
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact