Le novità poste dalla progressiva affermazione del cd. diritto penale europeo e dalla sempre più rilevante attività delle Corti europee nel set- tore criminale hanno profondamente inciso sui corollari del principio di legalità penale, sancito dall’art. 25, secondo comma, Cost. Anche sul versante domestico, la traiettoria evolutiva di tale principio ha allontana- to, nel corso degli anni, le garanzie del nullum crimen dal disegno che aveva tracciato il Costituente, in omaggio alla loro genesi illuministica. In tale contesto, la dottrina e la giurisprudenza, sia nazionale, che sovra- nazionale, si sono confrontate soprattutto con il cd. dilemma della mate- ria penale, vale a dire con il problema della perimetrazione dei confini del principio di legalità di cui all’art. 25, secondo comma, Cost.; si trat- ta di una questione che ha assunto negli ultimi tempi una rilevanza del tutto particolare, dopo che la Corte costituzionale ha elevato il nullum crimen al rango di principio supremo del nostro ordinamento, nella parte in cui impone la determinatezza e la irretroattività in malam partem. Il presente volume intende indagare queste problematiche, nella pecu- liare prospettiva del diritto costituzionale, provando a misurare i vantag- gi e i costi, anche in chiave sistematica, di una nozione elastica di mate- ria penale.

Corte costituzionale e “materia penale” : I confini mobili delle garanzie penalistiche, tra Costituzione e Carte internazionali / S. Bissaro. - [s.l] : Franco Angeli, 2022 Sep. - ISBN 9788835142164. (COLLANA DI DIRITTO. SAGGI E RICERCHE)

Corte costituzionale e “materia penale” : I confini mobili delle garanzie penalistiche, tra Costituzione e Carte internazionali

S. Bissaro
2022

Abstract

Le novità poste dalla progressiva affermazione del cd. diritto penale europeo e dalla sempre più rilevante attività delle Corti europee nel set- tore criminale hanno profondamente inciso sui corollari del principio di legalità penale, sancito dall’art. 25, secondo comma, Cost. Anche sul versante domestico, la traiettoria evolutiva di tale principio ha allontana- to, nel corso degli anni, le garanzie del nullum crimen dal disegno che aveva tracciato il Costituente, in omaggio alla loro genesi illuministica. In tale contesto, la dottrina e la giurisprudenza, sia nazionale, che sovra- nazionale, si sono confrontate soprattutto con il cd. dilemma della mate- ria penale, vale a dire con il problema della perimetrazione dei confini del principio di legalità di cui all’art. 25, secondo comma, Cost.; si trat- ta di una questione che ha assunto negli ultimi tempi una rilevanza del tutto particolare, dopo che la Corte costituzionale ha elevato il nullum crimen al rango di principio supremo del nostro ordinamento, nella parte in cui impone la determinatezza e la irretroattività in malam partem. Il presente volume intende indagare queste problematiche, nella pecu- liare prospettiva del diritto costituzionale, provando a misurare i vantag- gi e i costi, anche in chiave sistematica, di una nozione elastica di mate- ria penale.
Settore IUS/08 - Diritto Costituzionale
https://series.francoangeli.it/index.php/oa/catalog/book/897
Corte costituzionale e “materia penale” : I confini mobili delle garanzie penalistiche, tra Costituzione e Carte internazionali / S. Bissaro. - [s.l] : Franco Angeli, 2022 Sep. - ISBN 9788835142164. (COLLANA DI DIRITTO. SAGGI E RICERCHE)
Book (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
10315.3_Bissaro_OA.pdf

accesso aperto

Tipologia: Publisher's version/PDF
Dimensione 3.81 MB
Formato Adobe PDF
3.81 MB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2434/947488
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact