Dissemination and communication of landscape features have been for long time an important goal for explorers and travellers. The descrip- tion of landforms and of the processes that determine them now assume a key role in geoeducation. From this point of view, outdoor experiences rep- resent a great opportunity to improve the scientific knowledge of students. However, field work and field experience can be limited by both external and internal causes. For instance, organizational, economic, pandemic and personal issues can reduce the opportunities to take advantage of outdoor experiences, especially for the most fragile students such as those with dis- abilities. These problems are even bigger when environments difficult to reach are concerned, like glaciers. For this reason, after a brief historical background on the techniques used to describe landscapes and the related processes, we propose an innovative application of virtual tools for education and outreach activities: an immersive experience to visit an alpine glacier by means of 360° con- tents. The chosen area is the Forni Glacier (Stelvio National Park, Italy). The high resolution of videos and pictures from the proposed virtual visit brings the investigated area really close to viewers and it conveys the illusion of a real field trip. In order to increase the fruition of this innova- tive experience, we make the multimedia products usable everywhere via smartphone or tablet or by means of VR (Virtual Reality) headsets. We present also the results from some tests to evaluate the educational and disseminative efficacy on different targets

Uno degli obiettivi di esploratori e viaggiatori del passato era quello di comunicare e diffondere le evidenze paesaggistiche. La descrizione delle forme del paesaggio e dei processi che le regolano diventa partico- larmente importante nella comunicazione delle Scienze della Terra. In questo senso le esperienze in campo rappresentano una grande opportu- nità per incrementare le conoscenze scientifiche degli studenti. Attività ed esperienze sul terreno possono tuttavia subire limitazioni per l’inter- vento di fattori esterni e cause interne. Problemi organizzativi, econo- mici, pandemici e personali sono alcuni dei fattori che possono ridurre le opportunità per gli studenti di trarre vantaggio da tali esperienze, in particolare quelli più fragili come i disabili. Queste problematiche sono ancora più marcate se si fa riferimento agli ambienti più difficili da rag- giungere quali quelli glaciali. Per questa ragione, dopo una breve sintesi del percorso storico sulle strategie di comunicazione utilizzate per descrivere i paesaggi e i processi che ne regolano l’evoluzione, viene qui proposta un’applicazione innova- tiva di strumenti virtuali per la didattica delle geoscienze: un’esperienza immersiva per visitare un ghiacciaio alpino attraverso contenuti a 360°. L’area scelta è quella del Ghiacciaio dei Forni (Parco Nazionale dello Stelvio, Italia). L’alta risoluzione dei video e delle immagini rendono l‘a- rea analizzata molto vicina ai visitatori creando l’illusione di un’escursio- ne reale. Al fine di favorire la diffusione dell’esperienza immersiva i pro- dotti multimediali sono fruibili ovunque attraverso l’uso di smartphone o tablet o ancora attraverso dispositivi per la realtà virtuale. Nel presente lavoro vengono presentate inoltre le esperienze realizzate con categorie diverse di studenti e pubblico.

Immersive and virtual tools to see and understand climate change impacts on glaciers: a new challenge for scientific dissemination and incluse education / G. Diolaiuti, M. Maugeri, A. Senese, M. Panizza, R. Ambrosini, G.F. Ficetola, M. Parolini, D. Fugazza, G. Traversa, D. Scaccia, M. Franceschini, L. Citron, M. Pelfini. - In: GEOGRAFIA FISICA E DINAMICA QUATERNARIA. - ISSN 1724-4781. - 44:1(2021), pp. 67-77. [10.4461/GFDQ.2021.44.6]

Immersive and virtual tools to see and understand climate change impacts on glaciers: a new challenge for scientific dissemination and incluse education

G. Diolaiuti
Primo
Conceptualization
;
M. Maugeri
Secondo
Conceptualization
;
A. Senese
Writing – Original Draft Preparation
;
R. Ambrosini
Membro del Collaboration Group
;
G.F. Ficetola
Membro del Collaboration Group
;
M. Parolini
Membro del Collaboration Group
;
D. Fugazza
Membro del Collaboration Group
;
D. Scaccia
Methodology
;
L. Citron
Penultimo
Software
;
M. Pelfini
Ultimo
Writing – Original Draft Preparation
2021

Abstract

Dissemination and communication of landscape features have been for long time an important goal for explorers and travellers. The descrip- tion of landforms and of the processes that determine them now assume a key role in geoeducation. From this point of view, outdoor experiences rep- resent a great opportunity to improve the scientific knowledge of students. However, field work and field experience can be limited by both external and internal causes. For instance, organizational, economic, pandemic and personal issues can reduce the opportunities to take advantage of outdoor experiences, especially for the most fragile students such as those with dis- abilities. These problems are even bigger when environments difficult to reach are concerned, like glaciers. For this reason, after a brief historical background on the techniques used to describe landscapes and the related processes, we propose an innovative application of virtual tools for education and outreach activities: an immersive experience to visit an alpine glacier by means of 360° con- tents. The chosen area is the Forni Glacier (Stelvio National Park, Italy). The high resolution of videos and pictures from the proposed virtual visit brings the investigated area really close to viewers and it conveys the illusion of a real field trip. In order to increase the fruition of this innova- tive experience, we make the multimedia products usable everywhere via smartphone or tablet or by means of VR (Virtual Reality) headsets. We present also the results from some tests to evaluate the educational and disseminative efficacy on different targets
Uno degli obiettivi di esploratori e viaggiatori del passato era quello di comunicare e diffondere le evidenze paesaggistiche. La descrizione delle forme del paesaggio e dei processi che le regolano diventa partico- larmente importante nella comunicazione delle Scienze della Terra. In questo senso le esperienze in campo rappresentano una grande opportu- nità per incrementare le conoscenze scientifiche degli studenti. Attività ed esperienze sul terreno possono tuttavia subire limitazioni per l’inter- vento di fattori esterni e cause interne. Problemi organizzativi, econo- mici, pandemici e personali sono alcuni dei fattori che possono ridurre le opportunità per gli studenti di trarre vantaggio da tali esperienze, in particolare quelli più fragili come i disabili. Queste problematiche sono ancora più marcate se si fa riferimento agli ambienti più difficili da rag- giungere quali quelli glaciali. Per questa ragione, dopo una breve sintesi del percorso storico sulle strategie di comunicazione utilizzate per descrivere i paesaggi e i processi che ne regolano l’evoluzione, viene qui proposta un’applicazione innova- tiva di strumenti virtuali per la didattica delle geoscienze: un’esperienza immersiva per visitare un ghiacciaio alpino attraverso contenuti a 360°. L’area scelta è quella del Ghiacciaio dei Forni (Parco Nazionale dello Stelvio, Italia). L’alta risoluzione dei video e delle immagini rendono l‘a- rea analizzata molto vicina ai visitatori creando l’illusione di un’escursio- ne reale. Al fine di favorire la diffusione dell’esperienza immersiva i pro- dotti multimediali sono fruibili ovunque attraverso l’uso di smartphone o tablet o ancora attraverso dispositivi per la realtà virtuale. Nel presente lavoro vengono presentate inoltre le esperienze realizzate con categorie diverse di studenti e pubblico.
Alpine glaciers; Climate change impacts; Virtual experience; Immersive vision-reality; Geoeducation
Settore GEO/04 - Geografia Fisica e Geomorfologia
Settore FIS/06 - Fisica per il Sistema Terra e Il Mezzo Circumterrestre
Settore BIO/07 - Ecologia
Settore BIO/05 - Zoologia
Settore ICAR/06 - Topografia e Cartografia
2021
http://gfdq.glaciologia.it/044_1_06_2021/
Article (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
06_GFDQ_44_1_Diolaiuti_67-77.pdf

accesso aperto

Tipologia: Publisher's version/PDF
Dimensione 1.71 MB
Formato Adobe PDF
1.71 MB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2434/947028
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 3
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? 3
social impact