Seguendo le orme del famoso saggio di Agamben, in questo lavoro intendo indagare il palinsesto testuale del romanzo La dimensión desconocida di Nona Fernández con i seguenti obiettivi:1) analizzare la voce e il ruolo del 'testimone' nell'economia narrativa, con enfasi sul gioco dialettico tra la presenza autoriale e la figurazione dell'aguzzino e sull'importanza dell'immaginazione nella pratica testimoniale; 2) riconoscendo la dimensione spaziale come nucleo fondamentale dell'architettura del romanzo, esplorare i legami tra le diverse 'scene' narrative e il Museo della Memoria, uno spazio metaforico che regola il suo tessuto; 3) riconoscendo la dimensione spaziale come nucleo fondamentale dell'architettura del romanzo, esplorare i legami tra le diverse "scene" narrative e il Museo della Memoria, metafora che organizza il testo. Sulla base di queste speculazioni, La dimensión desconocida può essere pensata come un "luogo della memoria", un archivio alternativo che, grazie all'immaginazione, ricompone i resti del passato.

L’immaginazione del passato nella recente narrativa cilena: la scrittura si fa memoria(le) / L. Scarabelli. - In: ALTRE MODERNITÀ. - ISSN 2035-7680. - 2022:5(2022), pp. 101-113. [10.54103/2035-7680/17810]

L’immaginazione del passato nella recente narrativa cilena: la scrittura si fa memoria(le)

L. Scarabelli
2022

Abstract

Seguendo le orme del famoso saggio di Agamben, in questo lavoro intendo indagare il palinsesto testuale del romanzo La dimensión desconocida di Nona Fernández con i seguenti obiettivi:1) analizzare la voce e il ruolo del 'testimone' nell'economia narrativa, con enfasi sul gioco dialettico tra la presenza autoriale e la figurazione dell'aguzzino e sull'importanza dell'immaginazione nella pratica testimoniale; 2) riconoscendo la dimensione spaziale come nucleo fondamentale dell'architettura del romanzo, esplorare i legami tra le diverse 'scene' narrative e il Museo della Memoria, uno spazio metaforico che regola il suo tessuto; 3) riconoscendo la dimensione spaziale come nucleo fondamentale dell'architettura del romanzo, esplorare i legami tra le diverse "scene" narrative e il Museo della Memoria, metafora che organizza il testo. Sulla base di queste speculazioni, La dimensión desconocida può essere pensata come un "luogo della memoria", un archivio alternativo che, grazie all'immaginazione, ricompone i resti del passato.
Letteratura cilena contemporanea; memoria; trauma; intermedialità
Settore L-LIN/06 - Lingua e Letterature Ispano-Americane
https://riviste.unimi.it/index.php/AMonline/article/view/17810
Article (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
17810-Articolo-53307-1-10-20220507.pdf

accesso aperto

Tipologia: Publisher's version/PDF
Dimensione 1.22 MB
Formato Adobe PDF
1.22 MB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2434/930144
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact