Prevedibilità convenzionale delle misure di prevenzione: sollecitazioni a partire da un caso russo