Lo studio del comportamento animale è ritenuto un elemento essenziale per la valutazione dell’efficienza produttiva delle bovine da latte. Obiettivo dell’attività iniziale della ricerca “Ottimizzazione degli spazi funzionali e dei percorsi degli animali nelle stalle per bovine da latte”, nell’ambito del progetto PRIN 2007 “Soluzioni tecniche innovative per migliorare efficienza produttiva e benessere animale nella stabulazione di bovini da latte”, è stato la messa a punto di una metodologia di rilievo dei dati comportamentali da utilizzare nel proseguimento delle attività. La ricerca ha riguardato l’analisi di dati raccolti mediante videoregistrazione in una struttura aperta per bovine da latte (n = 69). Durante la sperimentazione sono stati rilevati diversi parametri ambientali ed è stata effettuata la videoregistrazione in continuo della mandria. Sulla base dei dati raccolti e dell’analisi delle attività delle bovine sono stati elaborati indici comportamentali con diverse frequenze di scansione (10, 20, 30, 60, 120 min) per un periodo di una settimana. I risultati ottenuti dalla sperimentazione hanno evidenziato come attività comportamentali di base come il riposo, l’alimentazione e l’inattività in piedi possono essere adeguatamente interpretate analizzando le immagini con una frequenza oraria e restringendo il periodo di analisi iornaliero alle ore tra le due mungiture e le ore serali successive alla seconda mungitura escludendo dall’analisi le ore notturne risultate non significative ai fini della valutazione del comportamento degli animali e le ore prossime alle mungiture in quanto perturbate dalle operazioni gestionali dell’azienda (distribuzione e avvicinamento dell’alimento). La metodologia di indagine messa a punto consente di ottenere una valutazione dettagliata ed accurata del comportamento degli animali in condizioni di allevamento. Inoltre la base di tempo e gli intervalli di monitoraggio individuati per l’analisi delle attività hanno aumentato sensibilmente il grado di automazione del rilievo riducendo il lavoro di post-analisi dei filmati e il numero di dati da elaborare.

Analisi delle attività comportamentali delle bovine mediante videoregistrazione / G. Mattachini, E. Riva, G.M. Provolo - In: Atti del 9. Convegno Nazionale dell’Associazione Italiana di Ingegneria Agraria "Ricerca e l’innovazione nell’ingegneria dei biosistemi agro-territoriali"Napoli : Doppiavoce, 2009. - ISBN 9788889972137. (( Intervento presentato al 9. convegno Ricerca e l’innovazione nell’ingegneria dei biosistemi agro-territoriali tenutosi a Ischia Porto (NA) nel 2009.

Analisi delle attività comportamentali delle bovine mediante videoregistrazione

G. Mattachini
Primo
;
E. Riva
Secondo
;
G.M. Provolo
Ultimo
2009

Abstract

Lo studio del comportamento animale è ritenuto un elemento essenziale per la valutazione dell’efficienza produttiva delle bovine da latte. Obiettivo dell’attività iniziale della ricerca “Ottimizzazione degli spazi funzionali e dei percorsi degli animali nelle stalle per bovine da latte”, nell’ambito del progetto PRIN 2007 “Soluzioni tecniche innovative per migliorare efficienza produttiva e benessere animale nella stabulazione di bovini da latte”, è stato la messa a punto di una metodologia di rilievo dei dati comportamentali da utilizzare nel proseguimento delle attività. La ricerca ha riguardato l’analisi di dati raccolti mediante videoregistrazione in una struttura aperta per bovine da latte (n = 69). Durante la sperimentazione sono stati rilevati diversi parametri ambientali ed è stata effettuata la videoregistrazione in continuo della mandria. Sulla base dei dati raccolti e dell’analisi delle attività delle bovine sono stati elaborati indici comportamentali con diverse frequenze di scansione (10, 20, 30, 60, 120 min) per un periodo di una settimana. I risultati ottenuti dalla sperimentazione hanno evidenziato come attività comportamentali di base come il riposo, l’alimentazione e l’inattività in piedi possono essere adeguatamente interpretate analizzando le immagini con una frequenza oraria e restringendo il periodo di analisi iornaliero alle ore tra le due mungiture e le ore serali successive alla seconda mungitura escludendo dall’analisi le ore notturne risultate non significative ai fini della valutazione del comportamento degli animali e le ore prossime alle mungiture in quanto perturbate dalle operazioni gestionali dell’azienda (distribuzione e avvicinamento dell’alimento). La metodologia di indagine messa a punto consente di ottenere una valutazione dettagliata ed accurata del comportamento degli animali in condizioni di allevamento. Inoltre la base di tempo e gli intervalli di monitoraggio individuati per l’analisi delle attività hanno aumentato sensibilmente il grado di automazione del rilievo riducendo il lavoro di post-analisi dei filmati e il numero di dati da elaborare.
videoregistrazione ; comportamento ; bovine da latte ; frequenza di scansione
Settore AGR/10 - Costruzioni Rurali e Territorio Agroforestale
Associazione Italiana di Ingegneria Agraria
Book Part (author)
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2434/69324
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact