Tra i miti insulari, quello di Delos occupa un posto speciale nell'immaginario greco, perché questo piccolo scoglio nell'Egeo si credeva fosse un'isola errante prima della nascita di Apollo. È solo con il parto di Leto che Delo si ancorerà al fondo del mare per diventare il centro cultuale dello spazio apollineo.Il presente articolo si propone di esplorare il tema dell'erranza di Delos e soprattutto la sua costruzione nelle fonti letterarie (l'Inno omerico ad Apollo, gli Inni e i Peani di Pindaro e l'Inno ad Apollo di Callimaco), che procede di pari passo con la creazione di Asteria, fanciulla divina che personifica l'isola e che gioca un ruolo importante nella sua storia. L'analisi di questi testi suggerisce che i Greci percepivano Delo come un paesaggio "gendered", un'isola dal corpo di donna.

Délos, île au corps de femme / D. Fabiano - In: Mondes clos : Les iles / [a cura di] D. Barbu, N. Meylan, Y. Volokhine. - Gollion : Infolio, 2015. - ISBN 9782884743549. - pp. 111-133 (( convegno Mondes clos : Les iles tenutosi a Genève nel 2012.

Délos, île au corps de femme

D. Fabiano
2015

Abstract

Tra i miti insulari, quello di Delos occupa un posto speciale nell'immaginario greco, perché questo piccolo scoglio nell'Egeo si credeva fosse un'isola errante prima della nascita di Apollo. È solo con il parto di Leto che Delo si ancorerà al fondo del mare per diventare il centro cultuale dello spazio apollineo.Il presente articolo si propone di esplorare il tema dell'erranza di Delos e soprattutto la sua costruzione nelle fonti letterarie (l'Inno omerico ad Apollo, gli Inni e i Peani di Pindaro e l'Inno ad Apollo di Callimaco), che procede di pari passo con la creazione di Asteria, fanciulla divina che personifica l'isola e che gioca un ruolo importante nella sua storia. L'analisi di questi testi suggerisce che i Greci percepivano Delo come un paesaggio "gendered", un'isola dal corpo di donna.
Parmi les mythes insulaires, celui de Délos occupe une place tout à fait remarquable dans l’imaginaire grec, car ce petit écueil pierreux est censé avoir été, avant la naissance d'Apollon, une île flottant sur les vagues de l’Egée. C’est seulement à la suite de l’accouchement divin de Létô, que Délos s’enracinera au fond de la mer, pour devenir le centre cultuel de l’espace apollinien. Cet article se propose justement d'explorer le thème de l’antique errance de Délos, et notamment sa construction dans les sources littéraires (notamment l’Hymne homérique à Apollon, les Hymnes et les Péans de Pindare, et, enfin, l’Hymne à Délos de Callimaque), un processus qui procède parallèlement à la création de la figure d’Astérie, jeune fille divine qui représente la première personnification de l’île et qui joue un rôle majeure dans son histoire. L'analyse de ces textes suggère que les Grecs percevaient Délos comme un paysage genrée, une île « au corps de femme ».
ancient Greek religion; wandering islands; Delos; Apollo; nymphs ; Homeric hymn to Apollo; Pindar; Callimachus
Settore M-STO/06 - Storia delle Religioni
Book Part (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Fabiano.pdf

accesso riservato

Tipologia: Publisher's version/PDF
Dimensione 992.22 kB
Formato Adobe PDF
992.22 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Fabiano_2015_DELOS UNE ILE AU CORPS DE FEMME_ preprint.pdf

accesso aperto

Tipologia: Pre-print (manoscritto inviato all'editore)
Dimensione 630.54 kB
Formato Adobe PDF
630.54 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2434/676548
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact