La Santa Sofia di Costantinopoli come riflesso di un "regno delle ombre"