Liala, l’inconfondibile e immutabile ala di parole rosa