L'A., commentando due pronunce si merito, si sofferma sul rapporto tra licenziamento (solo) ingiustificato e licenziamento (anche) ritorsivo, rilevando come l'insussistenza della giusta causa o del giustificato motivo addotto dal datore di lavoro possa fungere da indice presuntivo del carattere ritorsivo del licenziamento, individuando altresì l'iter logico del relativo giudizio di accertamento.

L’insussistenza della giusta causa o del giustificato motivo come «indice presuntivo» della ritorsività del licenziamento / G.G. Cavallini. - In: RIVISTA GIURIDICA DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE. - ISSN 0392-7229. - 69:(2018), pp. 385-397.

L’insussistenza della giusta causa o del giustificato motivo come «indice presuntivo» della ritorsività del licenziamento

G.G. Cavallini
2018

Abstract

L'A., commentando due pronunce si merito, si sofferma sul rapporto tra licenziamento (solo) ingiustificato e licenziamento (anche) ritorsivo, rilevando come l'insussistenza della giusta causa o del giustificato motivo addotto dal datore di lavoro possa fungere da indice presuntivo del carattere ritorsivo del licenziamento, individuando altresì l'iter logico del relativo giudizio di accertamento.
Licenziamento individuale – Licenziamento per giusta causa – Insussistenza della giusta causa – Licenziamento ritorsivo
Settore IUS/07 - Diritto del Lavoro
Article (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Cavallini (2018), L'insussistenza della giusta causa.pdf

accesso riservato

Tipologia: Publisher's version/PDF
Dimensione 85 kB
Formato Adobe PDF
85 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2434/605348
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact