Questo contributo affronta criticamente le implicazioni politologiche dell’analisi delle tracce digitali lasciate da cittadini e candidati sui social media. A questo proposito, presenteremo due studi di caso riguardanti le primarie milanesi del centro-sinistra e le successive elezioni amministrative 2016 a Milano, raccontate attraverso dati raccolti su Facebook e Twitter tra dicembre 2015 e giugno 2016. Un primo obiettivo è metodologico: offrire uno spaccato sufficientemente ampio delle potenzialità dei social media in ambito elettorale, sottolineando al contempo la necessità di un approccio context-sensitive. Un secondo obiettivo è prettamente analitico: la corsa a Sindaco di Milano è stata qui affrontata da un lato attraverso l’analisi longitudinale dei temi su cui i candidati hanno concentrato le proprie campagne elettorali on-line e dell’engagement da questi suscitato, dall’altro tramite la network analysis delle interazioni (like, commenti, retweet) tra comunicazione politica e elettori sui social media, volta in particolare allo studio delle intenzioni di voto degli ‘indecisi’. Verrà proposta una prospettiva metodologica meno incentrata sul sentiment e più sull’analisi delle ‘pratiche digitali’ di candidati e utenti.

Dalle parole alle pratiche: studiare elezioni locali su Facebook e Twitter : il caso “Milano 2016” / M. Airoldi, F. Arcostanzo, S. Camatarri. ((Intervento presentato al convegno SISP tenutosi a Milano nel 2016.

Dalle parole alle pratiche: studiare elezioni locali su Facebook e Twitter : il caso “Milano 2016”

M. Airoldi;F. Arcostanzo;S. Camatarri
2016

Abstract

Questo contributo affronta criticamente le implicazioni politologiche dell’analisi delle tracce digitali lasciate da cittadini e candidati sui social media. A questo proposito, presenteremo due studi di caso riguardanti le primarie milanesi del centro-sinistra e le successive elezioni amministrative 2016 a Milano, raccontate attraverso dati raccolti su Facebook e Twitter tra dicembre 2015 e giugno 2016. Un primo obiettivo è metodologico: offrire uno spaccato sufficientemente ampio delle potenzialità dei social media in ambito elettorale, sottolineando al contempo la necessità di un approccio context-sensitive. Un secondo obiettivo è prettamente analitico: la corsa a Sindaco di Milano è stata qui affrontata da un lato attraverso l’analisi longitudinale dei temi su cui i candidati hanno concentrato le proprie campagne elettorali on-line e dell’engagement da questi suscitato, dall’altro tramite la network analysis delle interazioni (like, commenti, retweet) tra comunicazione politica e elettori sui social media, volta in particolare allo studio delle intenzioni di voto degli ‘indecisi’. Verrà proposta una prospettiva metodologica meno incentrata sul sentiment e più sull’analisi delle ‘pratiche digitali’ di candidati e utenti.
Settore SPS/04 - Scienza Politica
Settore SPS/08 - Sociologia dei Processi Culturali e Comunicativi
Dalle parole alle pratiche: studiare elezioni locali su Facebook e Twitter : il caso “Milano 2016” / M. Airoldi, F. Arcostanzo, S. Camatarri. ((Intervento presentato al convegno SISP tenutosi a Milano nel 2016.
Conference Object
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2434/470831
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact