Scopo del lavoro è valutare la possibilità di estrudere a caldo, in un unico processo, una dispersione solida costituita da un attivo poco solubile (itraconazolo) e un polimero idrofilo termoplastico (Soluplus®), con un composto in grado di favorire il processo di disgregazione. In un precedente studio si era infatti dimostrato che capsule di gelatina dura contenenti dispersioni solide (polveri ottenute per macinazione di prodotti di estrusione a caldo), a contatto con acqua, tendevano a formare una massa matriciale con ridotta velocità di liberazione dell’attivo. Il processo di co-estrusione della formulazione in toto qui proposto rappresenta un approccio innovativo alla produzione in continuo, fornendo al contempo buone potenzialità in termini di mixing dei componenti. Sono state prese in esame miscele contenenti il 20% (p/p) di croscarmellosa sodica, sodio bicarbonato come tale e tre diversi tipi di sistemi effervescenti. Prove preliminari di co-estrusione sono state effettuate su miscele di Soluplus® con ciascun eccipiente, per mettere a punto le condizioni di processo; in questa fase sono state evidenziate alcune criticità legate alle caratteristiche reologiche delle miscele, che contenevano materiali non termoplastici, e ad un certo grado di instabilità termica di alcuni fra gli eccipienti selezionati. Le formulazioni a base di croscarmellosa sodica e sodio bicarbonato, in particolare, si sono dimostrate adatte al tipo di lavorazione proposta; le capsule contenenti i corrispondenti prodotti di estrusione sono risultate caratterizzate da rapida disgregazione e da una pronta e completa dissoluzione dell’itraconazolo.

Co-estrusione di una dispersione solida itraconazolo/Soluplus® ed eccipienti selezionati per favorire la disgregazione / A. Foppoli, C. Petroni, L. Palugan, P. Tosoncin, A. Gazzaniga - In: Atti del XXII Simposio A.D.R.I.T.E.L.F.[s.l] : A.D.R.I.T.E.L.F., 2012 Sep. (( Intervento presentato al 22. convegno Simposio ADRITELF tenutosi a Firenze nel 2012.

Co-estrusione di una dispersione solida itraconazolo/Soluplus® ed eccipienti selezionati per favorire la disgregazione

A. Foppoli;L. Palugan;A. Gazzaniga
2012-09

Abstract

Scopo del lavoro è valutare la possibilità di estrudere a caldo, in un unico processo, una dispersione solida costituita da un attivo poco solubile (itraconazolo) e un polimero idrofilo termoplastico (Soluplus®), con un composto in grado di favorire il processo di disgregazione. In un precedente studio si era infatti dimostrato che capsule di gelatina dura contenenti dispersioni solide (polveri ottenute per macinazione di prodotti di estrusione a caldo), a contatto con acqua, tendevano a formare una massa matriciale con ridotta velocità di liberazione dell’attivo. Il processo di co-estrusione della formulazione in toto qui proposto rappresenta un approccio innovativo alla produzione in continuo, fornendo al contempo buone potenzialità in termini di mixing dei componenti. Sono state prese in esame miscele contenenti il 20% (p/p) di croscarmellosa sodica, sodio bicarbonato come tale e tre diversi tipi di sistemi effervescenti. Prove preliminari di co-estrusione sono state effettuate su miscele di Soluplus® con ciascun eccipiente, per mettere a punto le condizioni di processo; in questa fase sono state evidenziate alcune criticità legate alle caratteristiche reologiche delle miscele, che contenevano materiali non termoplastici, e ad un certo grado di instabilità termica di alcuni fra gli eccipienti selezionati. Le formulazioni a base di croscarmellosa sodica e sodio bicarbonato, in particolare, si sono dimostrate adatte al tipo di lavorazione proposta; le capsule contenenti i corrispondenti prodotti di estrusione sono risultate caratterizzate da rapida disgregazione e da una pronta e completa dissoluzione dell’itraconazolo.
Settore CHIM/09 - Farmaceutico Tecnologico Applicativo
Book Part (author)
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2434/238981
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact