Il progetto intensiva.it è dedicato ai familiari dei pazienti critici. Nasce dalla collaborazione di diverse figure professionali (infermieri, medici, psicologi, linguisti) di 14 ospedali italiani, che si sono interrogati su come migliorare gli aspetti comunicativo-relazionali in un contesto difficile come quello della terapia intensiva, con l’obiettivo di coniugare verità e rassicurazione, ritenendo che una maggiore comprensione di quello che accade in questo reparto permetta ai congiunti di sentirsi meno soli e impotenti, ma consolati e compresi. Si è lavorato su due piani differenti: facilitare la comprensione a livello cognitivo e legittimare la varietà di emozioni che possono emergere in momenti così difficili. Il progetto ha portato alla creazione di libretti informativi, di manifesti per la sala d’attesa e di un sito internet. I contenuti di tali materiali sono stati pensati e organizzati in modo di rispondere ai bisogni dei familiari, che possono emergere in tutte le fasi del ricovero. La preparazione dei materiali e la verifica scientifica degli effetti sui familiari sono solo un primo passo del progetto. Per rendere questi strumenti davvero utili e generalizzabili, per continuare a migliorarli e adattarli alle esigenze dei familiari, è opportuno che sempre più centri collaborino attivamente. Parole chiave: Terapia intensiva, Comunicazione, Familiari, Pazienti critici.

Verità è rassicurazione : il progetto www.intensiva.it / G. Mistraletti, E. Andrighi, A. Di Carlo, B. Moroni, G. Brenna, M. Astori, G. Iapichino. - In: SCENARIO. - ISSN 1592-5951. - 1(2014 Jun), pp. 48-50.

Verità è rassicurazione : il progetto www.intensiva.it

G. Mistraletti;B. Moroni;G. Iapichino
2014-06

Abstract

Il progetto intensiva.it è dedicato ai familiari dei pazienti critici. Nasce dalla collaborazione di diverse figure professionali (infermieri, medici, psicologi, linguisti) di 14 ospedali italiani, che si sono interrogati su come migliorare gli aspetti comunicativo-relazionali in un contesto difficile come quello della terapia intensiva, con l’obiettivo di coniugare verità e rassicurazione, ritenendo che una maggiore comprensione di quello che accade in questo reparto permetta ai congiunti di sentirsi meno soli e impotenti, ma consolati e compresi. Si è lavorato su due piani differenti: facilitare la comprensione a livello cognitivo e legittimare la varietà di emozioni che possono emergere in momenti così difficili. Il progetto ha portato alla creazione di libretti informativi, di manifesti per la sala d’attesa e di un sito internet. I contenuti di tali materiali sono stati pensati e organizzati in modo di rispondere ai bisogni dei familiari, che possono emergere in tutte le fasi del ricovero. La preparazione dei materiali e la verifica scientifica degli effetti sui familiari sono solo un primo passo del progetto. Per rendere questi strumenti davvero utili e generalizzabili, per continuare a migliorarli e adattarli alle esigenze dei familiari, è opportuno che sempre più centri collaborino attivamente. Parole chiave: Terapia intensiva, Comunicazione, Familiari, Pazienti critici.
Terapia Intensiva ; Comunicazione ; Familiari ; Pazienti critici
Settore MED/41 - Anestesiologia
Article (author)
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2434/236719
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact