Contro il Neorealismo? Michelangelo Antonioni e La signora senza camelie