This essay wants to illustrate the main communicative and informational strategies of the most important political Italian newspapers published in the first period of the so-called “Seconda Repubblica”: the examined articles are taken from three progressive and three conservative papers published between 2004 and 2005. This contribution mainly focuses on the following textual phenomena: which textual typologies are present in the articles, how leads are written, how reported speech is used to create internal focuses, how texts’ coherence and cohesion are achieved, which further devices of the so-called “stile brillante” are used to make articles more expressive and pragmatically effective.

Il saggio si propone di illustrare le principali strategie comunicative e informative dei più importanti quotidiani politici italiani nella prima parte della cosiddetta “Seconda Repubblica”: gli articoli esaminati sono stati tratti da tre giornali di centrosinistra e altrettanti di centrodestra, nei mesi a cavallo tra il 2004 e il 2005. Concentrandosi soprattutto sui fenomeni della testualità, si rilevano quali sono le principali tipologie testuali che è possibile individuare negli articoli, sotto che vesti si presenta il lead dei pezzi, in quali forme viene sfruttato il discorso riportato per creare effetti di focalizzazione interna al testo, come si concretizzano la coerenza e la coesione nel procedere espositivo degli articoli, quali altri espedienti del cosiddetto “stile brillante” vengono impiegati per rendere i pezzi più espressivi e pragmaticamente efficaci.

Docere, delectare, movere : strategie testuali e comunicative dei quotidiani politici della “Seconda Repubblica” / E. Buroni. - In: RENDICONTI - ISTITUTO LOMBARDO DI SCIENZE E LETTERE. ACCADEMIA DI SCIENZE E LETTERE. CLASSE DI LETTERE E SCIENZE MORALI E STORICHE. - ISSN 1124-1667. - 143(2010), pp. 31-66.

Docere, delectare, movere : strategie testuali e comunicative dei quotidiani politici della “Seconda Repubblica”

E. Buroni
Primo
2010

Abstract

Il saggio si propone di illustrare le principali strategie comunicative e informative dei più importanti quotidiani politici italiani nella prima parte della cosiddetta “Seconda Repubblica”: gli articoli esaminati sono stati tratti da tre giornali di centrosinistra e altrettanti di centrodestra, nei mesi a cavallo tra il 2004 e il 2005. Concentrandosi soprattutto sui fenomeni della testualità, si rilevano quali sono le principali tipologie testuali che è possibile individuare negli articoli, sotto che vesti si presenta il lead dei pezzi, in quali forme viene sfruttato il discorso riportato per creare effetti di focalizzazione interna al testo, come si concretizzano la coerenza e la coesione nel procedere espositivo degli articoli, quali altri espedienti del cosiddetto “stile brillante” vengono impiegati per rendere i pezzi più espressivi e pragmaticamente efficaci.
This essay wants to illustrate the main communicative and informational strategies of the most important political Italian newspapers published in the first period of the so-called “Seconda Repubblica”: the examined articles are taken from three progressive and three conservative papers published between 2004 and 2005. This contribution mainly focuses on the following textual phenomena: which textual typologies are present in the articles, how leads are written, how reported speech is used to create internal focuses, how texts’ coherence and cohesion are achieved, which further devices of the so-called “stile brillante” are used to make articles more expressive and pragmatically effective.
lingua ; italiano ; quotidiani ; politica ; giornali ; stile ; comunicazione
Settore L-FIL-LET/12 - Linguistica Italiana
Article (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Rendiconti_Istituto_Lombardo_2010_Buroni.pdf

accesso aperto

Tipologia: Pre-print (manoscritto inviato all'editore)
Dimensione 257.8 kB
Formato Adobe PDF
257.8 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2434/214741
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact