Alcune osservazioni sul paleosuolo delle conoidi wurmiane poste al piede dell'Appennino emiliano