Contro la rappresentazione sensibile: Plutarco tra l'Academia e il platonismo