Dell’Altro che ci abita nella stanza della memoria