Le norme della Costituzione offrono già tutti gli strumenti al legislatore per disciplinare e regolamentare la "libertà di comunicazione". Per questo la strada da seguire per una rete libera, ma rispettosa delle leggi, sembra essere quella del dialogo con i fornitori dei servizi parallelamente a una sensibilizzazione degli utenti sull'utilizzo dei moderni sistemi di comunicazione. Perché Internet "non è sinonimo di impunità" e "un reato rimane tale sia se commesso tradizionalmente sia se commesso sulla rete.

La Costituzione e le regole del Web 2.0 / M. Orofino. - In: IL CORRIERE DELLA SERA. - ISSN 1120-4982. - (2009 Dec 21).

La Costituzione e le regole del Web 2.0

M. Orofino
Primo
2009-12-21

Abstract

Le norme della Costituzione offrono già tutti gli strumenti al legislatore per disciplinare e regolamentare la "libertà di comunicazione". Per questo la strada da seguire per una rete libera, ma rispettosa delle leggi, sembra essere quella del dialogo con i fornitori dei servizi parallelamente a una sensibilizzazione degli utenti sull'utilizzo dei moderni sistemi di comunicazione. Perché Internet "non è sinonimo di impunità" e "un reato rimane tale sia se commesso tradizionalmente sia se commesso sulla rete.
Settore IUS/08 - Diritto Costituzionale
http://www.corriere.it/politica/09_dicembre_21/costituzione-web-censura-facebook-social-network-marco-orofino_86b96f00-ee22-11de-9127-00144f02aabc.shtml
Article (author)
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2434/141367
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact