Sull'introduzione della variabile "background famigliare"