Il volume esamina il tentativo del Movimento sociale italiano di ridefinire la propria identità e cultura politica attraverso il dialogo con il mondo cattolico nel quindicennio successivo al 1945. Il punto di osservazione scelto è l’iniziativa politico-culturale di Edmondo Cione (1908-1965), prima allievo di Benedetto Croce e in seguito sostenitore della Repubblica di Salò. Nel rapportarsi con le tre destre (qualunquista, missina e laurina) nei primi anni dell’Italia postbellica, Cione sottolineò, seppur in modi diversi, la centralità del riferimento al cattolicesimo. Egli costituisce dunque un prisma per osservare la sofferta complessità di percorsi che aspiravano a superare la nostalgia del fascismo, salvaguardandone l’eredità e la memoria, per delineare una cultura politica di destra, cattolica e nazionale, capace di dialogare alla pari con la Democrazia cristiana e inserirsi nell’area di governo infrangendo la pregiudiziale antifascista. In palio, c’era la scommessa di essere fascisti in democrazia. La figura di Cione, in questo senso, rappresenta un pressoché inedito punto di osservazione per l’analisi di un insieme di progettualità politiche e culturali non ancora sufficientemente indagate.

Per una destra cattolica e nazionale. Il caso di Edmondo Cione (1943-1960) / D. Bernardini. - [s.l] : Pacini editore, 2022. - ISBN 9791254861202. (LE RAGIONI DI CLIO)

Per una destra cattolica e nazionale. Il caso di Edmondo Cione (1943-1960)

D. Bernardini
2022

Abstract

Il volume esamina il tentativo del Movimento sociale italiano di ridefinire la propria identità e cultura politica attraverso il dialogo con il mondo cattolico nel quindicennio successivo al 1945. Il punto di osservazione scelto è l’iniziativa politico-culturale di Edmondo Cione (1908-1965), prima allievo di Benedetto Croce e in seguito sostenitore della Repubblica di Salò. Nel rapportarsi con le tre destre (qualunquista, missina e laurina) nei primi anni dell’Italia postbellica, Cione sottolineò, seppur in modi diversi, la centralità del riferimento al cattolicesimo. Egli costituisce dunque un prisma per osservare la sofferta complessità di percorsi che aspiravano a superare la nostalgia del fascismo, salvaguardandone l’eredità e la memoria, per delineare una cultura politica di destra, cattolica e nazionale, capace di dialogare alla pari con la Democrazia cristiana e inserirsi nell’area di governo infrangendo la pregiudiziale antifascista. In palio, c’era la scommessa di essere fascisti in democrazia. La figura di Cione, in questo senso, rappresenta un pressoché inedito punto di osservazione per l’analisi di un insieme di progettualità politiche e culturali non ancora sufficientemente indagate.
Edmondo Cione (1908-1965); Neofascism; Catholicism; Anticommunism; Anti-modernism
Settore M-STO/04 - Storia Contemporanea
Per una destra cattolica e nazionale. Il caso di Edmondo Cione (1943-1960) / D. Bernardini. - [s.l] : Pacini editore, 2022. - ISBN 9791254861202. (LE RAGIONI DI CLIO)
Book (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
51417 interno CN.pdf

accesso riservato

Descrizione: Interno del volume definitivo
Tipologia: Publisher's version/PDF
Dimensione 1.27 MB
Formato Adobe PDF
1.27 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
6.+Bernardini+Per+una+destra+cattolica+e+nazionale+-+Il+caso+Cione.pdf

accesso riservato

Tipologia: Post-print, accepted manuscript ecc. (versione accettata dall'editore)
Dimensione 1.18 MB
Formato Adobe PDF
1.18 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2434/949149
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact