L'articolo mostra l'importanza che la criminosità e pericolosità criminale avevano nell'edificazione dell'immagine negativa degli avversari di fazione nell'oratoria ciceroniana. La pericolsità delinquenziale evidenziata nei nemici politici era sia comune ma grave (stragi, devastazioni, incendi), sia di tipo eversivo (aggrassione agli organi costituzionali e ai consoli, attacco all'intergità della res publica etc.).

Verre e la mostruosità criminale nell'oratoria ciceroniana / N. Donadio. - In: BOLLETTINO DI STUDI LATINI. - ISSN 0006-6583. - 52:2(2022 Dec), pp. 421-446.

Verre e la mostruosità criminale nell'oratoria ciceroniana

N. Donadio
2022

Abstract

L'articolo mostra l'importanza che la criminosità e pericolosità criminale avevano nell'edificazione dell'immagine negativa degli avversari di fazione nell'oratoria ciceroniana. La pericolsità delinquenziale evidenziata nei nemici politici era sia comune ma grave (stragi, devastazioni, incendi), sia di tipo eversivo (aggrassione agli organi costituzionali e ai consoli, attacco all'intergità della res publica etc.).
pericolosità criminale, monstrum vel portentum, bestia e belua, tyrannus.
Settore IUS/18 - Diritto Romano e Diritti dell'Antichita'
Article (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Bullettino2022-Testo.pdf

accesso riservato

Tipologia: Publisher's version/PDF
Dimensione 230.89 kB
Formato Adobe PDF
230.89 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2434/946339
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact