Offendere, insultare, sminuire e denigrare: molto spesso il mondo della pubblicità viene analizzato e colpevolizzato per l’uso di un linguaggio sessista e discriminatorio nei confronti (soprattutto, ma non solo) delle donne; tuttavia, esistono anche forme di comunicazione esplicitamente pensate per combattere questo fenomeno, sensibilizzare ed educare il pubblico su un tema quanto mai attuale e delicato. Le parole utilizzate in queste campagne di comunicazione (insieme alle immagini che le accompagnano) risultano essere di fondamentale importanza nel veicolare il messaggio giusto: l’obiettivo di questo intervento è analizzare una serie di campagne pubblicitarie in italiano e in inglese che comprendono pubblicità progresso, awareness campaigns, esempi di marketing e di femvertising e le rispettive scelte lessicali, le strategie comunicative e discorsive, i temi più comuni e gli elementi culturospecifici che le caratterizzano. La scelta di confrontare esempi tratti da lingue così apparentemente lontane è supportata dal fatto che la discriminazione di genere e la violenza sulle donne sono argomenti di estrema rilevanza che trovano quotidianamente spazio nei media italiani e britannici, condividendo contesti comuni (la violenza domestica durante il lockdown) ed esplicitandone altri più esclusivamente legati a una società in particolare (Brexit e rischi per i diritti delle donne). L’analisi vuole mostrare come lo stesso tema, declinato in lingue e ambiti sociali diversi, presenti significative differenze culturali, ma anche alcuni elementi in comune tipici del linguaggio inclusivo utilizzato nelle campagne di comunicazione contro ogni discriminazione, stereotipo e violenza di genere.

Le parole dell'inclusione nelle campagne contro la discriminazione di genere in italiano e in inglese / M. Guzzetti. ((Intervento presentato al convegno Come fare cose con le parole tenutosi a Milano : 12 settembre nel 2022.

Le parole dell'inclusione nelle campagne contro la discriminazione di genere in italiano e in inglese

M. Guzzetti
2022-09-12

Abstract

Offendere, insultare, sminuire e denigrare: molto spesso il mondo della pubblicità viene analizzato e colpevolizzato per l’uso di un linguaggio sessista e discriminatorio nei confronti (soprattutto, ma non solo) delle donne; tuttavia, esistono anche forme di comunicazione esplicitamente pensate per combattere questo fenomeno, sensibilizzare ed educare il pubblico su un tema quanto mai attuale e delicato. Le parole utilizzate in queste campagne di comunicazione (insieme alle immagini che le accompagnano) risultano essere di fondamentale importanza nel veicolare il messaggio giusto: l’obiettivo di questo intervento è analizzare una serie di campagne pubblicitarie in italiano e in inglese che comprendono pubblicità progresso, awareness campaigns, esempi di marketing e di femvertising e le rispettive scelte lessicali, le strategie comunicative e discorsive, i temi più comuni e gli elementi culturospecifici che le caratterizzano. La scelta di confrontare esempi tratti da lingue così apparentemente lontane è supportata dal fatto che la discriminazione di genere e la violenza sulle donne sono argomenti di estrema rilevanza che trovano quotidianamente spazio nei media italiani e britannici, condividendo contesti comuni (la violenza domestica durante il lockdown) ed esplicitandone altri più esclusivamente legati a una società in particolare (Brexit e rischi per i diritti delle donne). L’analisi vuole mostrare come lo stesso tema, declinato in lingue e ambiti sociali diversi, presenti significative differenze culturali, ma anche alcuni elementi in comune tipici del linguaggio inclusivo utilizzato nelle campagne di comunicazione contro ogni discriminazione, stereotipo e violenza di genere.
linguaggio inclusivo; discriminazione di genere; campagne di comunicazione; gender studies.
Settore L-LIN/12 - Lingua e Traduzione - Lingua Inglese
Le parole dell'inclusione nelle campagne contro la discriminazione di genere in italiano e in inglese / M. Guzzetti. ((Intervento presentato al convegno Come fare cose con le parole tenutosi a Milano : 12 settembre nel 2022.
Conference Object
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2434/937730
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact