La pandemia da Covid-19 ha messo in luce i rischi di maggiore esposizione alla violenza, in particolare domestica, per le donne a causa dell’isolamento e delle restrizioni imposte dai governi. In molti Stati europei sono state adottate delle misure ad hoc di prevenzione e di contrasto, volte a garantire, o ad adeguare alle nuove situazioni di vita, la continuità dell’assistenza. Il saggio si focalizza in particolare sulle helpline (servizi gratuiti di supporto e contrasto alla violenza di genere previste dall’art. 24 della Convenzione di Istanbul) quali strumenti apparentemente di più semplice utilizzo e quindi potenzialmente idonei nell’ambito dell’intervento su situazioni di violenza domestica. A partire dai dati disponibili e riferiti al primo lockdown, l’intervento propone una prima analisi socio-giuridica delle tendenze emerse sui limiti e le potenzialità di tali strumenti, sul loro rafforzamento e adeguamento in Italia e in alcuni paesi dell’Unione Europea particolarmente colpiti dalla pandemia.

Covid-19 e violenza domestica : Limiti e potenzialità dello strumento delle helpline / B. Bello, L. Mancini (PUBBLICAZIONI DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE CESARE BECCARIA / UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO, FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA. SEZIONE DI SCIENZE PENALISTICHE). - In: L'emergenza Covid nel quadro giuridico, economico e sociale : Quattro chiavi di lettura: distanza, disuguaglianza, comunicazione, responsabilità / [a cura di] M. Biase, F. Ferraro, D. Grieco, S. Zirulia. - Prima edizione. - [s.l] : Giuffrè, 2021. - ISBN 9788828834540. - pp. 59-79 (( convegno Convegno annuale del Dipartimento di scienze giuridiche 'Cesare Beccaria' tenutosi a Milano nel 2021.

Covid-19 e violenza domestica : Limiti e potenzialità dello strumento delle helpline

B. Bello
Co-primo
;
L. Mancini
Co-primo
2021

Abstract

La pandemia da Covid-19 ha messo in luce i rischi di maggiore esposizione alla violenza, in particolare domestica, per le donne a causa dell’isolamento e delle restrizioni imposte dai governi. In molti Stati europei sono state adottate delle misure ad hoc di prevenzione e di contrasto, volte a garantire, o ad adeguare alle nuove situazioni di vita, la continuità dell’assistenza. Il saggio si focalizza in particolare sulle helpline (servizi gratuiti di supporto e contrasto alla violenza di genere previste dall’art. 24 della Convenzione di Istanbul) quali strumenti apparentemente di più semplice utilizzo e quindi potenzialmente idonei nell’ambito dell’intervento su situazioni di violenza domestica. A partire dai dati disponibili e riferiti al primo lockdown, l’intervento propone una prima analisi socio-giuridica delle tendenze emerse sui limiti e le potenzialità di tali strumenti, sul loro rafforzamento e adeguamento in Italia e in alcuni paesi dell’Unione Europea particolarmente colpiti dalla pandemia.
Covid-19; donne; violenza domestica; helpline
Settore IUS/20 - Filosofia del Diritto
Settore SPS/12 - Sociologia Giuridica, della Devianza e Mutamento Sociale
Book Part (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
CONTRIBUTO Bello Mancini .pdf

accesso riservato

Tipologia: Pre-print (manoscritto inviato all'editore)
Dimensione 387.91 kB
Formato Adobe PDF
387.91 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2434/915321
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact