The essay aims to explore the different meanings that the principle of adequacy of social security benefits to the needs of the worker’s life, of Article 38, paragraph 2, of the Constitution, has taken on in the jurisprudence of the Constitutional Court. From the pronouncements of the Constitutional Court it emerges a particularly dynamic principle that has been able to adapt to the different phases of evolution of the social security system, becoming the main instrument of reconciliation between social rights and other constitutional interests. The principle of adequacy has thus been able to express different meanings at a temporal level, with regard to the evolution of the social security system, and with reference to the different phases of the insurance relationship, and new meanings, still to be deciphered, seem to emerge in the field of intergenerational solidarity. From the constitutional case law, a dynamic and elastic principle thus emerges, the meaning of which is defined by the confrontation between the constitutional judge and the discretionary choices of the legislator.

L’articolo si propone di approfondire i diversi significati che ha assunto nella giurisprudenza della Corte Costituzionale il principio dell’adeguatezza delle prestazioni previdenziali alle esigenze di vita del lavoratore sancito dall’art. 38, comma 2, Cost. Dalle numerose pronunce della Consulta emerge un principio particolarmente dinamico che ha saputo adattarsi alle diverse fasi evolutive del sistema previdenziale, diventando il principale strumento di contemperamento tra i diritti sociali e gli altri interessi costituzionalmente rilevanti. Il principio di adeguatezza ha saputo così esprimere significati diversi sul piano temporale tanto con riguardo all’evoluzione del sistema previdenziale, quanto con riferimento alle diverse fasi del rapporto assicurativo, e nuovi significati, ancora tutti da decifrare, sembrano emergere anche sul terreno della solidarietà intergenerazionale. Dall’analisi della giurisprudenza costituzionale emerge così un principio dinamico ed elastico il cui significato è definito di volta in volta dal confronto tra il giudice costituzionale e le discrezionali scelte del legislatore.

Il principio di adeguatezza delle prestazioni previdenziali nella giurisprudenza della Corte costituzionale / G. Ludovico. - In: VARIAZIONI SU TEMI DI DIRITTO DEL LAVORO. - ISSN 2499-4650. - 2021:4(2021), pp. 815-839.

Il principio di adeguatezza delle prestazioni previdenziali nella giurisprudenza della Corte costituzionale

G. Ludovico
2021

Abstract

L’articolo si propone di approfondire i diversi significati che ha assunto nella giurisprudenza della Corte Costituzionale il principio dell’adeguatezza delle prestazioni previdenziali alle esigenze di vita del lavoratore sancito dall’art. 38, comma 2, Cost. Dalle numerose pronunce della Consulta emerge un principio particolarmente dinamico che ha saputo adattarsi alle diverse fasi evolutive del sistema previdenziale, diventando il principale strumento di contemperamento tra i diritti sociali e gli altri interessi costituzionalmente rilevanti. Il principio di adeguatezza ha saputo così esprimere significati diversi sul piano temporale tanto con riguardo all’evoluzione del sistema previdenziale, quanto con riferimento alle diverse fasi del rapporto assicurativo, e nuovi significati, ancora tutti da decifrare, sembrano emergere anche sul terreno della solidarietà intergenerazionale. Dall’analisi della giurisprudenza costituzionale emerge così un principio dinamico ed elastico il cui significato è definito di volta in volta dal confronto tra il giudice costituzionale e le discrezionali scelte del legislatore.
The essay aims to explore the different meanings that the principle of adequacy of social security benefits to the needs of the worker’s life, of Article 38, paragraph 2, of the Constitution, has taken on in the jurisprudence of the Constitutional Court. From the pronouncements of the Constitutional Court it emerges a particularly dynamic principle that has been able to adapt to the different phases of evolution of the social security system, becoming the main instrument of reconciliation between social rights and other constitutional interests. The principle of adequacy has thus been able to express different meanings at a temporal level, with regard to the evolution of the social security system, and with reference to the different phases of the insurance relationship, and new meanings, still to be deciphered, seem to emerge in the field of intergenerational solidarity. From the constitutional case law, a dynamic and elastic principle thus emerges, the meaning of which is defined by the confrontation between the constitutional judge and the discretionary choices of the legislator.
adeguatezza; prestazioni; previdenza sociale; Corte Costituzionale; adequacy; social benefits; social security system; Constitutional court
Settore IUS/07 - Diritto del Lavoro
http://www.dirittolavorovariazioni.com/HomePage
Article (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
LUDOVICO Il principio di adeguatezza delle prestazioni previdenziali nella giurisprudenza della Corte costituzionale, in VTDL 2021 4.pdf

accesso riservato

Tipologia: Publisher's version/PDF
Dimensione 2.18 MB
Formato Adobe PDF
2.18 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2434/895323
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact