La campagna inglese in Never Let Me Go di Kazuo Ishiguro, fra dislocazione e straniamento