The judgement is in line with the Joint Divisions of the Italian Court of Cassation (see judgment no. 10027/2012). It affirms the applicability of art. 337 para. 2 of the Code of Civil Procedure when the authority of a judgment is invoked in a different proceedings and it is at the same time challenged (by ordinary or extraordinary means). In such a case, the Court, precisely in view of the authority which the prejudicial judgment may have in the dependent proceedings, has the alternative between continuing the latter, complying with the prejudicial decision, or suspending it. It also extends this principle to cases pending between partially different parties.

La sentenza in commento si pone in linea con l’insegnamento delle Sezioni Unite contenuto nella sent. n. 10027/2012, affermando l’applicabilità dell’art. 337, comma 2, c.p.c. quando l’autorità di una sentenza sia invocata in un diverso processo e sia al contempo impugnata (con un mezzo ordinario o straordinario). In tal caso, il giudice, proprio in considerazione dell’autorità che la sentenza pregiudicante può svolgere nel giudizio dipendente, ha l’alternativa tra il proseguire il giudizio, conformandosi alla decisione pregiudicante, e il sospenderlo. Essa estende poi questo principio anche alle cause pendenti fra soggetti parzialmente diversi.

Ambito di applicazione della c.d. sospensione discrezionale, ex art. 337, comma 2, C.P.C., al giudizio di contraffazione brevettuale / S. Vanzetti. - In: IL DIRITTO DEGLI AFFARI. - ISSN 2281-4531. - 2021:2(2021), pp. 1-16.

Ambito di applicazione della c.d. sospensione discrezionale, ex art. 337, comma 2, C.P.C., al giudizio di contraffazione brevettuale

S. Vanzetti
2021

Abstract

La sentenza in commento si pone in linea con l’insegnamento delle Sezioni Unite contenuto nella sent. n. 10027/2012, affermando l’applicabilità dell’art. 337, comma 2, c.p.c. quando l’autorità di una sentenza sia invocata in un diverso processo e sia al contempo impugnata (con un mezzo ordinario o straordinario). In tal caso, il giudice, proprio in considerazione dell’autorità che la sentenza pregiudicante può svolgere nel giudizio dipendente, ha l’alternativa tra il proseguire il giudizio, conformandosi alla decisione pregiudicante, e il sospenderlo. Essa estende poi questo principio anche alle cause pendenti fra soggetti parzialmente diversi.
The judgement is in line with the Joint Divisions of the Italian Court of Cassation (see judgment no. 10027/2012). It affirms the applicability of art. 337 para. 2 of the Code of Civil Procedure when the authority of a judgment is invoked in a different proceedings and it is at the same time challenged (by ordinary or extraordinary means). In such a case, the Court, precisely in view of the authority which the prejudicial judgment may have in the dependent proceedings, has the alternative between continuing the latter, complying with the prejudicial decision, or suspending it. It also extends this principle to cases pending between partially different parties.
Settore IUS/15 - Diritto Processuale Civile
Settore IUS/04 - Diritto Commerciale
Article (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
611160331_Vanzetti_f._2_21.pdf

accesso aperto

Tipologia: Publisher's version/PDF
Dimensione 376.76 kB
Formato Adobe PDF
376.76 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2434/892269
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact