Sulle patologie preesistenti concorrenti la Consulta sancisce la parità di trattamento