With the rethinking of this Law (and of its related constitutional values of dignity, safety and freedom of the workers), the denial of work as a commodity is reaffirmed, even in contexts of growing and diversified transformation. Moreover, it provides a useful axiological method to define a framework of more modern and rational rules in a productive reality characterized by rapid processes of technological innovation and by marked global economic competition.

Il saggio, prendendo spunto dal cinquantenario dell’approvazione dello Statuto dei Lavoratori, vuole richiamare il significativo contributo (anche critico) che il Prof. Mario Grandi ha avuto nella nascita di questo progetto e nella sua traduzione in legge. Nella rinnovata e storicizzata riscoperta dello Statuto (e dei valori costituzionali di dignità, sicurezza e libertà dei lavoratori ivi perseguiti) si ripropone, di fronte alla crescente e diversificata trasformazione delle tipologie e delle organizzazioni, l’attualità dell’impegno per la negazione della natura mercantile del lavoro. Tale impegno è a sua volta prodromico alla definizione di un quadro di regole più moderne e razionali in una realtà produttiva caratterizzata da rapidi processi di innovazione tecnologica e da accentuata concorrenza economica globale.

Verso lo Statuto dei lavoratori : il contributo di Mario Grandi al Diritto del Lavoro negli anni Sessanta / S.M. Corso. - In: VARIAZIONI SU TEMI DI DIRITTO DEL LAVORO. - ISSN 2499-4650. - 2020:n.s.(2020), pp. 1309-1324.

Verso lo Statuto dei lavoratori : il contributo di Mario Grandi al Diritto del Lavoro negli anni Sessanta

S.M. Corso
2020

Abstract

Il saggio, prendendo spunto dal cinquantenario dell’approvazione dello Statuto dei Lavoratori, vuole richiamare il significativo contributo (anche critico) che il Prof. Mario Grandi ha avuto nella nascita di questo progetto e nella sua traduzione in legge. Nella rinnovata e storicizzata riscoperta dello Statuto (e dei valori costituzionali di dignità, sicurezza e libertà dei lavoratori ivi perseguiti) si ripropone, di fronte alla crescente e diversificata trasformazione delle tipologie e delle organizzazioni, l’attualità dell’impegno per la negazione della natura mercantile del lavoro. Tale impegno è a sua volta prodromico alla definizione di un quadro di regole più moderne e razionali in una realtà produttiva caratterizzata da rapidi processi di innovazione tecnologica e da accentuata concorrenza economica globale.
With the rethinking of this Law (and of its related constitutional values of dignity, safety and freedom of the workers), the denial of work as a commodity is reaffirmed, even in contexts of growing and diversified transformation. Moreover, it provides a useful axiological method to define a framework of more modern and rational rules in a productive reality characterized by rapid processes of technological innovation and by marked global economic competition.
Mario Grandi; statuto dei lavoratori
Settore IUS/07 - Diritto del Lavoro
Article (author)
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2434/882966
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact