Piero Dorazio e Hilla Rebay: qualche riflessione su Kandinsky e sulla pittura non-oggettiva