La tecnica del monitoraggio intraoperatorio continuo (CIONM) del nervo laringeo ricorrente (NLR) è riconosciuta come uno strumento utile per riconoscere le lesioni nervose imminenti e interrompere la relativa manovra chirurgica per prevenire le lesioni permanenti durante la tiroidectomia. Il CIONM fornisce costantemente preziose informazioni in tempo reale, il che è molto utile durante interventi chirurgici complessi della tiroide, specialmente in contesti di anatomia insolita. Il CIONM supera la limitazione metodologica inerente al neuromonitoraggio intermittente (IINOM). L’evento elettromiografico (EMG) combinato clinicamente importante (riduzione ampiezza e aumento latenza del segnale EMG), indicativo di imminente lesione del NLR, previene la maggior parte delle lesioni legate alla trazione del NLR anatomicamente intatto consentendo la modifica della manovra chirurgica che ne è causa nell’80% dei casi. Come ulteriore estensione, il CIONM aiuta anche a identificare il recupero del nervo funzionale intraoperatorio, qualora avvenga una ripresa del valore di ampiezza ≥50% rispetto ai valori della baseline iniziale; ciò consente di continuare la resezione del lato controlaterale. Il CIONM facilita un’azione correttiva precoce prima che sia stato fatto un danno permanente al NLR. Il CIONM è una tecnica recente ma in rapida evoluzione, in via di perfezionamento da vari studi incentrati sul miglioramento della sua attuazione e interpretazione, nonché sull’eliminazione degli ostacoli tecnici.

Neuromonitoraggio continuo in chirurgia tiroidea / G. Dionigi, C. Pier Giorgio, M. Gabriele, I. Maurizio, I. Nadia, P. Maurizio De, P. Luciano, C. Maria Grazia. - In: L'ENDOCRINOLOGO. - ISSN 1590-170X. - 21:(2020 Nov 20), pp. 441-450. [10.1007/s40619-020-00811-2]

Neuromonitoraggio continuo in chirurgia tiroidea

G. Dionigi
Primo
;
2020

Abstract

La tecnica del monitoraggio intraoperatorio continuo (CIONM) del nervo laringeo ricorrente (NLR) è riconosciuta come uno strumento utile per riconoscere le lesioni nervose imminenti e interrompere la relativa manovra chirurgica per prevenire le lesioni permanenti durante la tiroidectomia. Il CIONM fornisce costantemente preziose informazioni in tempo reale, il che è molto utile durante interventi chirurgici complessi della tiroide, specialmente in contesti di anatomia insolita. Il CIONM supera la limitazione metodologica inerente al neuromonitoraggio intermittente (IINOM). L’evento elettromiografico (EMG) combinato clinicamente importante (riduzione ampiezza e aumento latenza del segnale EMG), indicativo di imminente lesione del NLR, previene la maggior parte delle lesioni legate alla trazione del NLR anatomicamente intatto consentendo la modifica della manovra chirurgica che ne è causa nell’80% dei casi. Come ulteriore estensione, il CIONM aiuta anche a identificare il recupero del nervo funzionale intraoperatorio, qualora avvenga una ripresa del valore di ampiezza ≥50% rispetto ai valori della baseline iniziale; ciò consente di continuare la resezione del lato controlaterale. Il CIONM facilita un’azione correttiva precoce prima che sia stato fatto un danno permanente al NLR. Il CIONM è una tecnica recente ma in rapida evoluzione, in via di perfezionamento da vari studi incentrati sul miglioramento della sua attuazione e interpretazione, nonché sull’eliminazione degli ostacoli tecnici.
Settore MED/18 - Chirurgia Generale
Article (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
ENDO811_Author(1).pdf

accesso aperto

Tipologia: Post-print, accepted manuscript ecc. (versione accettata dall'editore)
Dimensione 1.19 MB
Formato Adobe PDF
1.19 MB Adobe PDF Visualizza/Apri
Dionigi2020_Article_NeuromonitoraggioContinuoInChi.pdf

accesso riservato

Tipologia: Publisher's version/PDF
Dimensione 2.9 MB
Formato Adobe PDF
2.9 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2434/879274
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact