The complex stratigraphy from the majority of north Italian protohistoric villages forces archaeologists to adopt a survey methodology that encompasses the different types of information collected in the field during the excavation and, at the same time, could become, during post-processing, a reliable critical review tool in the interpretation of the formation processes of the archaeological deposit. At Codroipo-Gradiscje, this need has driven the research team to adopt 3D photomodeling for the survey of the different living surfaces identified and GIS as the data-managing environment. This has allowed us, basing on metric, geometric, topological and qualitative information of the various aspects of the stratigraphy (including borders of Stratigraphic Units, type of the sediments, etc.), to virtually rebuild the entire archaeological deposit in a digital environment. Moreover, the adoption of such an approach allows for the implementation of modes of perception of the site by a wide audience not necessarily made up of specialists: starting from the virtual reconstruction of the archaeological deposit, it is possible, for example, using 3D printers, to obtain solid scale models. The purpose of this paper is to explain the above methods which have been applied since 2011 on the site of Codroipo-Gradiscje in detail.

La complessità delle stratificazioni di gran parte dei contesti abitativi protostorici dell’Italia settentrionale rende necessaria una documentazione che da un lato dia conto di tutte le osservazioni elaborate in fase di scavo, e, dall’altro, possa essere, in fase di post–scavo, un continuo e affidabile strumento di revisione critica nell’interpretazione dei processi formativi del deposito archeologico. Alla Gradiscje di Codroipo, tale esigenza ha spinto il gruppo di lavoro ad adottare la fotomodellazione 3D per il rilievo delle superfici di interesse individuate all’interno della stratificazione e integrare poi i dati in un ambiente GIS. In questo modo, sulla base delle informazioni metriche, geometriche, topologiche e qualitative delle entità del deposito (inclusi limiti di US, tipologia dei sedimenti, ecc.) questo diventa interamente ricostruibile in ambiente virtuale. Inoltre, l’adozione di questo tipo di approccio permette di implementare le modalità di fruizione del sito stesso da parte di un pubblico ampio e non necessariamente specialista: a partire dalla ricostruzione virtuale del deposito è infatti possibile – avvalendosi di dispositivi di stampa 3D – produrre dei modelli solidi e tangibili delle sue superfici. Lo scopo della comunicazione è quello di illustrare nel dettaglio le metodologie sopra descritte, applicate a partire dal 2011 nel sito della Gradiscje di Codroipo.

Tre dimensioni per un deposito archeologico: fotogrammetria 3D, potenzialità informative e fruizione : Il caso studio della Gradiscje di Codroipo / D. Vicenzutto, C. Putzolu, G. Tasca (STUDI DI PREISTORIA E PROTOSTORIA). - In: Preistoria e Protostoria del Caput Adriae / [a cura di] E. Borgna, P. Cassola Guida, S. Corazza. - Firenze : Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria, 2018. - ISBN 978-88-6045-069-2. - pp. 697-702 (( Intervento presentato al 49. convegno Riunione Scientifica dell'Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria Preistoria e Protostoria del Caput Adriae tenutosi a Pordenone - Udine nel 2014.

Tre dimensioni per un deposito archeologico: fotogrammetria 3D, potenzialità informative e fruizione : Il caso studio della Gradiscje di Codroipo

C. Putzolu;
2018

Abstract

La complessità delle stratificazioni di gran parte dei contesti abitativi protostorici dell’Italia settentrionale rende necessaria una documentazione che da un lato dia conto di tutte le osservazioni elaborate in fase di scavo, e, dall’altro, possa essere, in fase di post–scavo, un continuo e affidabile strumento di revisione critica nell’interpretazione dei processi formativi del deposito archeologico. Alla Gradiscje di Codroipo, tale esigenza ha spinto il gruppo di lavoro ad adottare la fotomodellazione 3D per il rilievo delle superfici di interesse individuate all’interno della stratificazione e integrare poi i dati in un ambiente GIS. In questo modo, sulla base delle informazioni metriche, geometriche, topologiche e qualitative delle entità del deposito (inclusi limiti di US, tipologia dei sedimenti, ecc.) questo diventa interamente ricostruibile in ambiente virtuale. Inoltre, l’adozione di questo tipo di approccio permette di implementare le modalità di fruizione del sito stesso da parte di un pubblico ampio e non necessariamente specialista: a partire dalla ricostruzione virtuale del deposito è infatti possibile – avvalendosi di dispositivi di stampa 3D – produrre dei modelli solidi e tangibili delle sue superfici. Lo scopo della comunicazione è quello di illustrare nel dettaglio le metodologie sopra descritte, applicate a partire dal 2011 nel sito della Gradiscje di Codroipo.
The complex stratigraphy from the majority of north Italian protohistoric villages forces archaeologists to adopt a survey methodology that encompasses the different types of information collected in the field during the excavation and, at the same time, could become, during post-processing, a reliable critical review tool in the interpretation of the formation processes of the archaeological deposit. At Codroipo-Gradiscje, this need has driven the research team to adopt 3D photomodeling for the survey of the different living surfaces identified and GIS as the data-managing environment. This has allowed us, basing on metric, geometric, topological and qualitative information of the various aspects of the stratigraphy (including borders of Stratigraphic Units, type of the sediments, etc.), to virtually rebuild the entire archaeological deposit in a digital environment. Moreover, the adoption of such an approach allows for the implementation of modes of perception of the site by a wide audience not necessarily made up of specialists: starting from the virtual reconstruction of the archaeological deposit, it is possible, for example, using 3D printers, to obtain solid scale models. The purpose of this paper is to explain the above methods which have been applied since 2011 on the site of Codroipo-Gradiscje in detail.
fotogrammetria sfm; GIS; età del bronzo
Settore L-ANT/01 - Preistoria e Protostoria
Settore L-ANT/09 - Topografia Antica
Settore L-ANT/10 - Metodologie della Ricerca Archeologica
Book Part (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
57_SAGGIO_VICENZUTTO_PUTZOLU_TASCA.pdf

accesso riservato

Descrizione: Articolo principale
Tipologia: Publisher's version/PDF
Dimensione 380.95 kB
Formato Adobe PDF
380.95 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2434/872835
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact