Le esplorazioni geografiche: una discontinuità spaziale