La disciplina del distacco dei lavoratori nell’ambito di una prestazione dei servizi e la giurisprudenza che su di essa si è formata si confermano sorta di osservatorio privilegiato dal quale cogliere appieno le attuali criticità del processo di completamento del mercato interno. La dir. 96/71/CE concretizza, infatti, essa stessa la tensione, evidente fin dal momento della sua adozione ma via via acuitasi nel corso del tempo, fra l’esigenza del pieno raggiungimento della libera circolazione dei servizi e la necessità di contemperare in tale raggiungimento la tutela di istanze, di natura differente, riconducibili al miglioramento delle condizioni sociali e occupazionali del lavoratore distaccato. L'A. commenta una recente pronuncia della Corte di giustizia particolarmente rilevante proprio per il bilanciamento che essa attua fra le ricordate e contrapposte esigenze.

Il solo trasporto internazionale di merci non fa dell'autista un lavoratore distaccato ai sensi della direttiva 96/71/CE / D. Diverio. - In: RIVISTA ITALIANA DI DIRITTO DEL LAVORO. - ISSN 0393-2494. - 40:2(2021), pp. 368-375.

Il solo trasporto internazionale di merci non fa dell'autista un lavoratore distaccato ai sensi della direttiva 96/71/CE

D. Diverio
2021

Abstract

La disciplina del distacco dei lavoratori nell’ambito di una prestazione dei servizi e la giurisprudenza che su di essa si è formata si confermano sorta di osservatorio privilegiato dal quale cogliere appieno le attuali criticità del processo di completamento del mercato interno. La dir. 96/71/CE concretizza, infatti, essa stessa la tensione, evidente fin dal momento della sua adozione ma via via acuitasi nel corso del tempo, fra l’esigenza del pieno raggiungimento della libera circolazione dei servizi e la necessità di contemperare in tale raggiungimento la tutela di istanze, di natura differente, riconducibili al miglioramento delle condizioni sociali e occupazionali del lavoratore distaccato. L'A. commenta una recente pronuncia della Corte di giustizia particolarmente rilevante proprio per il bilanciamento che essa attua fra le ricordate e contrapposte esigenze.
Settore IUS/14 - Diritto dell'Unione Europea
Article (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
RIDL_2_2021.pdf

accesso riservato

Tipologia: Publisher's version/PDF
Dimensione 297.83 kB
Formato Adobe PDF
297.83 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2434/869667
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact