L’impianto cocleare è stato inventato negli anni sessanta ad opera di William Wouse, questo dispositivo ha rivoluzionato drasticamente il destino delle persone affette da sordità profonda. L’impianto cocleare si basato sulla stimolazione elettrica delle residue fibre del nervo acustico in soggetti con sordità profonda che non possono avere vantaggio dalle protesi acustiche convenzionali. Il soggetto candidato all’impianto cocleare prima dell’intervento chirurgico deve essere sottoposto obbligatoriamente ad una serie di valutazioni ed esami clinici. L’applicazione dell’impianto cocleare avviene tramite intervento chirurgico che prevede una piccola apertura a livello della finestra rotonda per inserire nella coclea un filamento ove sono applicati numerosi elettrodi necessari per stimolare il nervo acustico. Successivamente all’intervento chirurgico il dispositivo deve essere più volte regolato per realizzare la “mappa cocleare”. Con l’impianto cocleare attualmente siamo in grado di sconfiggere nel bambino e nell’adulto le gravi conseguenze della sordità profonda permettendo a questi individui la reale integrazione nella società. I soggetti che sono privi del nervo acustico o che non hanno mai utilizzato il canale uditivo e non sono stati allenati all’uso del linguaggio verbale non sono candidabili all’impianto cocleare.

Dio creò l'uomo... e l'uomo creòc l'orecchio artificiale: l'impianto cocleare / U. Ambrosetti - In: Il silenzio è d'oro? Un viaggio tra i silenzi e il mondo dei suoni / [a cura di] U. Ambrosetti, E. Carravieri. - Prima edizione. - Milano : Clorofilla Editoria Scientifica, 2021. - ISBN 9788894587326. - pp. 309-321

Dio creò l'uomo... e l'uomo creòc l'orecchio artificiale: l'impianto cocleare

U. Ambrosetti
2021

Abstract

L’impianto cocleare è stato inventato negli anni sessanta ad opera di William Wouse, questo dispositivo ha rivoluzionato drasticamente il destino delle persone affette da sordità profonda. L’impianto cocleare si basato sulla stimolazione elettrica delle residue fibre del nervo acustico in soggetti con sordità profonda che non possono avere vantaggio dalle protesi acustiche convenzionali. Il soggetto candidato all’impianto cocleare prima dell’intervento chirurgico deve essere sottoposto obbligatoriamente ad una serie di valutazioni ed esami clinici. L’applicazione dell’impianto cocleare avviene tramite intervento chirurgico che prevede una piccola apertura a livello della finestra rotonda per inserire nella coclea un filamento ove sono applicati numerosi elettrodi necessari per stimolare il nervo acustico. Successivamente all’intervento chirurgico il dispositivo deve essere più volte regolato per realizzare la “mappa cocleare”. Con l’impianto cocleare attualmente siamo in grado di sconfiggere nel bambino e nell’adulto le gravi conseguenze della sordità profonda permettendo a questi individui la reale integrazione nella società. I soggetti che sono privi del nervo acustico o che non hanno mai utilizzato il canale uditivo e non sono stati allenati all’uso del linguaggio verbale non sono candidabili all’impianto cocleare.
sordità neurosenosriale bilaterale grave e profonda; protesizzazione acustica; impianto cocleare
Settore MED/32 - Audiologia
Book Part (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Cap.20.pdf

accesso riservato

Tipologia: Post-print, accepted manuscript ecc. (versione accettata dall'editore)
Dimensione 233.2 kB
Formato Adobe PDF
233.2 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2434/869148
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact