Che tipo di oggetto narrativo è un resoconto etnografico? Quali sono le sue caratteristiche linguistiche ed epistemologiche? Che ideologia esprime? Quale sapere trasmette? Che rapporto c’è tra il pensiero antropologico, globale, il pensiero indigeno, locale, e il modo in cui vengono costruite le rappresentazioni etnografiche, in gran parte mediante la scrittura? Il lavoro dell’etnografo, secondo una visione canonica, prevede tre fasi: la raccolta dei dati sul campo, la loro elaborazione teorica, la scrittura. Per molto tempo l’aspetto più propriamente relativo alla scrittura è stato escluso dalla considerazione critica della prassi etnografica, in base a una presunta neutralità del medium rispetto all’oggetto rappresentato. La scrittura, tuttavia, non è uno strumento neutro, ma profondamente impregnato di significati ideologici, epistemologici, politici, oltre che culturali. Con al centro l’ipotesi che il lavoro di scrittura di un etnografo implichi una particolare visione del mondo e della conoscenza che si può produrre su di esso e sulle persone che lo abitano, questo libro si interroga sulle relazioni fra strutturazione conoscitiva, quindi produzione di sapere, formulazione linguistica, quindi produzione di testo, e realtà esterna, quindi riferimento al contesto empirico dell’etnografia.

La scrittura etnografica : esperienza e rappresentazione nella produzione di conoscenze antropologiche / V. Matera. - Milano : Elèuthera, 2015. - ISBN 978-88-96904-88-6.

La scrittura etnografica : esperienza e rappresentazione nella produzione di conoscenze antropologiche

V. Matera
2015

Abstract

Che tipo di oggetto narrativo è un resoconto etnografico? Quali sono le sue caratteristiche linguistiche ed epistemologiche? Che ideologia esprime? Quale sapere trasmette? Che rapporto c’è tra il pensiero antropologico, globale, il pensiero indigeno, locale, e il modo in cui vengono costruite le rappresentazioni etnografiche, in gran parte mediante la scrittura? Il lavoro dell’etnografo, secondo una visione canonica, prevede tre fasi: la raccolta dei dati sul campo, la loro elaborazione teorica, la scrittura. Per molto tempo l’aspetto più propriamente relativo alla scrittura è stato escluso dalla considerazione critica della prassi etnografica, in base a una presunta neutralità del medium rispetto all’oggetto rappresentato. La scrittura, tuttavia, non è uno strumento neutro, ma profondamente impregnato di significati ideologici, epistemologici, politici, oltre che culturali. Con al centro l’ipotesi che il lavoro di scrittura di un etnografo implichi una particolare visione del mondo e della conoscenza che si può produrre su di esso e sulle persone che lo abitano, questo libro si interroga sulle relazioni fra strutturazione conoscitiva, quindi produzione di sapere, formulazione linguistica, quindi produzione di testo, e realtà esterna, quindi riferimento al contesto empirico dell’etnografia.
etnografia; scrittura; esperienza; rappresentazione; sapere antropologico
Settore M-DEA/01 - Discipline Demoetnoantropologiche
La scrittura etnografica : esperienza e rappresentazione nella produzione di conoscenze antropologiche / V. Matera. - Milano : Elèuthera, 2015. - ISBN 978-88-96904-88-6.
Book (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
La scrittura etnografica.pdf

accesso riservato

Tipologia: Publisher's version/PDF
Dimensione 931.58 kB
Formato Adobe PDF
931.58 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2434/868870
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact