Il corpo della scrittura e l'utopia dell'"ebreo" : Franz Kafka e Johannes I. Auerbach