La Quarta rivoluzione industriale comporta una rivisitazione del concetto di lavoro. Esso non è più di stampo fordista, ma si basa sul possesso di competenze in grado di rispondere alle trasformazioni del mercato del lavoro. L'assenza di una formazione poliedrica e solida per i prestatori di lavoro fa sì che questi ultimi si sentano incapaci di affrontare i cambiamenti aziendali. E’ necessario che il legislatore proponga nuovi interventi formativi per rassicurare e specializzare i lavoratori, avvalorando le competenze di ognuno.

La formazione ed il lavoro nella quarta rivoluzione industriale / G.R. Simoncini. - In: MASSIMARIO DI GIURISPRUDENZA DEL LAVORO. - ISSN 0025-4959. - 90:12(2017), pp. 886-888.

La formazione ed il lavoro nella quarta rivoluzione industriale

G.R. Simoncini
2017

Abstract

La Quarta rivoluzione industriale comporta una rivisitazione del concetto di lavoro. Esso non è più di stampo fordista, ma si basa sul possesso di competenze in grado di rispondere alle trasformazioni del mercato del lavoro. L'assenza di una formazione poliedrica e solida per i prestatori di lavoro fa sì che questi ultimi si sentano incapaci di affrontare i cambiamenti aziendali. E’ necessario che il legislatore proponga nuovi interventi formativi per rassicurare e specializzare i lavoratori, avvalorando le competenze di ognuno.
Settore IUS/07 - Diritto del Lavoro
Article (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Massimario 12 2017.pdf

accesso riservato

Tipologia: Publisher's version/PDF
Dimensione 2.45 MB
Formato Adobe PDF
2.45 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2434/855698
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact