Tra il 1965 e il 1973 il giovane papàs Antonio Bellusci svolge il suo incarico pastorale a San Costantino Albanese (PZ), piccolo centro arbëreshë del Pollino lucano appartenente all’Eparchia cattolica di rito bizantino di Lungro. Ha così l’occasione di raccogliere una vasta documentazione sugli aspetti culturali e linguistici locali che, sfociata poi in numerose pubblicazioni, costituirà un importante banco di prova anche per la sua successiva attività di ricercatore. I contenuti di quella ricerca, a data per lo più a manoscritti di appunti e trascrizioni, sono qui riprodotti per la prima volta nella loro forma originaria ed offrono un repertorio di straordinario interesse sulla cultura materiale e le tradizioni orali di San Costantino Albanese in un periodo in cui le manifestazioni della vita tradizionale erano vivissime, mentre si intravvedevano le prime trasformazioni che avrebbero investito il mondo rurale dei centri arbëreshë. Questi documenti costituiscono anche una testimonianza eloquente del modo di lavorare sul campo di Bellusci che, ad appunti e trascrizioni, affianca riprese audio e fotografie: una modalità di intervento che estenderà poi ad altri ambiti in un’opera che, nel suo insieme, si configura di grande rilievo per lo studio e la conoscenza della realtà albanofona e della sua diaspora nelle sue varie e complesse sfaccettature.

Cultura tradizionale a San Costantino Albanese Ricerche sul campo 1965-1973 / A. Bellusci ; [a cura di] N. Scaldaferri, M. Scutari. - [s.l] : Squilibri, 2021. - ISBN 9788885571488. (FUORI COLLANA)

Cultura tradizionale a San Costantino Albanese Ricerche sul campo 1965-1973

N. Scaldaferri;
2021

Abstract

Tra il 1965 e il 1973 il giovane papàs Antonio Bellusci svolge il suo incarico pastorale a San Costantino Albanese (PZ), piccolo centro arbëreshë del Pollino lucano appartenente all’Eparchia cattolica di rito bizantino di Lungro. Ha così l’occasione di raccogliere una vasta documentazione sugli aspetti culturali e linguistici locali che, sfociata poi in numerose pubblicazioni, costituirà un importante banco di prova anche per la sua successiva attività di ricercatore. I contenuti di quella ricerca, a data per lo più a manoscritti di appunti e trascrizioni, sono qui riprodotti per la prima volta nella loro forma originaria ed offrono un repertorio di straordinario interesse sulla cultura materiale e le tradizioni orali di San Costantino Albanese in un periodo in cui le manifestazioni della vita tradizionale erano vivissime, mentre si intravvedevano le prime trasformazioni che avrebbero investito il mondo rurale dei centri arbëreshë. Questi documenti costituiscono anche una testimonianza eloquente del modo di lavorare sul campo di Bellusci che, ad appunti e trascrizioni, affianca riprese audio e fotografie: una modalità di intervento che estenderà poi ad altri ambiti in un’opera che, nel suo insieme, si configura di grande rilievo per lo studio e la conoscenza della realtà albanofona e della sua diaspora nelle sue varie e complesse sfaccettature.
Antonio Bellusci; comunità arbëreshe; tradizione orale
Settore L-ART/08 - Etnomusicologia
Cultura tradizionale a San Costantino Albanese Ricerche sul campo 1965-1973 / A. Bellusci ; [a cura di] N. Scaldaferri, M. Scutari. - [s.l] : Squilibri, 2021. - ISBN 9788885571488. (FUORI COLLANA)
Book (editor)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Bellusci_testo_finale.pdf

accesso riservato

Descrizione: Bozza del volume
Tipologia: Post-print, accepted manuscript ecc. (versione accettata dall'editore)
Dimensione 1.39 MB
Formato Adobe PDF
1.39 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2434/842688
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact