SOMMARIO: 1. Una premessa. La presenza delle donne nelle istituzioni e nelle assemblee elettive: le problematiche non ancora risolte. – 2. Un esempio virtuoso: l’equilibrio di genere nei Consigli di amministrazione delle società e l’esperienza della legge n. 120 del 2011. – 3. Osservazioni di carattere generale sul DDL n. 1785, Norme per la promozione dell’equilibrio di genere negli organi costituzionali, nelle autorità indipendenti, negli organi delle società controllate da società a controllo pubblico e nei comitati di consulenza del Governo. – 4. Il “paradosso” della Magistratura: tante donne, ma assenti negli organismi di vertice. – 4.1. Osservazioni sulle precedenti proposte di riforma del sistema elettorale del CSM e sulla c.d. proposta “Bonafede”. – 4.2. Qualche considerazione alla luce dell’art. 4 del DDL, in tema di “Equilibrio di genere nel Consiglio superiore della Magistratura”. – 5. Sulla esistenza di limiti costituzionali all’introduzione di azioni positive nel campo dei diritti politici. – 6. Conclusioni: verso un osservatorio o un’Autorità garante della parità

Audizione sul Disegno di legge n. 1785, Norme per la promozione dell’equilibrio di genere negli organi costituzionali, nelle autorità indipendenti, negli organi delle società controllate da società a controllo pubblico e nei comitati di consulenza del Governo / M.E. D'Amico. - In: OSSERVATORIO COSTITUZIONALE. - ISSN 2283-7515. - 2021:3(2021 May 04), pp. 1-20.

Audizione sul Disegno di legge n. 1785, Norme per la promozione dell’equilibrio di genere negli organi costituzionali, nelle autorità indipendenti, negli organi delle società controllate da società a controllo pubblico e nei comitati di consulenza del Governo

M.E. D'Amico
2021

Abstract

SOMMARIO: 1. Una premessa. La presenza delle donne nelle istituzioni e nelle assemblee elettive: le problematiche non ancora risolte. – 2. Un esempio virtuoso: l’equilibrio di genere nei Consigli di amministrazione delle società e l’esperienza della legge n. 120 del 2011. – 3. Osservazioni di carattere generale sul DDL n. 1785, Norme per la promozione dell’equilibrio di genere negli organi costituzionali, nelle autorità indipendenti, negli organi delle società controllate da società a controllo pubblico e nei comitati di consulenza del Governo. – 4. Il “paradosso” della Magistratura: tante donne, ma assenti negli organismi di vertice. – 4.1. Osservazioni sulle precedenti proposte di riforma del sistema elettorale del CSM e sulla c.d. proposta “Bonafede”. – 4.2. Qualche considerazione alla luce dell’art. 4 del DDL, in tema di “Equilibrio di genere nel Consiglio superiore della Magistratura”. – 5. Sulla esistenza di limiti costituzionali all’introduzione di azioni positive nel campo dei diritti politici. – 6. Conclusioni: verso un osservatorio o un’Autorità garante della parità
Settore IUS/08 - Diritto Costituzionale
https://www.osservatorioaic.it/images/rivista/pdf/2021_3_07_D_Amico.pdf
Article (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
D Amico Osservatorio AIC audizione.pdf

accesso aperto

Tipologia: Publisher's version/PDF
Dimensione 338.56 kB
Formato Adobe PDF
338.56 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2434/841549
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact