Le società di mutuo soccorso (SMS) si trovano oggi di fronte a tre sfide principali. Queste possono essere lette come tensioni tra esigenze apparentemente opposte e difficilmente conciliabili: quella di promuovere forme di solidarietà orizzontali senza però contribuire alla frammentazione delle (e possibilmente ricomporre le) tutele sociali che connotano un welfare pubblico fortemente sbilanciato a sfavore di giovani, famiglie, precari; quella di crescere dal punto di vista organizzativo ed economico senza tuttavia perdere la natura partecipativa e democratica e il radicamento sul territorio che storicamente le contraddistingue; quella, infine, di rispondere alla domanda di salute senza con ciò favorire comportamenti consumistici nei confronti dei servizi sanitari. In questo capitolo proviamo ad indicare una strada per vincere queste sfide facendo leva sulla capacità del mutualismo di coniugare innovazione e fedeltà allo spirito originario. Un approccio che ci sembra possa interessare anche chi è preoccupato dei rischi della sanità integrativa ed è sensibile a possibili soluzioni che favoriscano un “incastro virtuoso” tra Terzo settore, welfare pubblico e mondo profit.

Le società di mutuo soccorso di fronte alle sfide della sanità integrativa: APRIRSI per ritornare al futuro / O. De Gregorio, F. Razetti, F. Maino - In: I significati della mutualità / [a cura di] S. Maggi. - Prima edizione. - Milano : Franco Angeli, 2021. - ISBN 9788835123675. - pp. 149-199

Le società di mutuo soccorso di fronte alle sfide della sanità integrativa: APRIRSI per ritornare al futuro

F. Razetti
Secondo
;
F. Maino
Ultimo
2021

Abstract

Le società di mutuo soccorso (SMS) si trovano oggi di fronte a tre sfide principali. Queste possono essere lette come tensioni tra esigenze apparentemente opposte e difficilmente conciliabili: quella di promuovere forme di solidarietà orizzontali senza però contribuire alla frammentazione delle (e possibilmente ricomporre le) tutele sociali che connotano un welfare pubblico fortemente sbilanciato a sfavore di giovani, famiglie, precari; quella di crescere dal punto di vista organizzativo ed economico senza tuttavia perdere la natura partecipativa e democratica e il radicamento sul territorio che storicamente le contraddistingue; quella, infine, di rispondere alla domanda di salute senza con ciò favorire comportamenti consumistici nei confronti dei servizi sanitari. In questo capitolo proviamo ad indicare una strada per vincere queste sfide facendo leva sulla capacità del mutualismo di coniugare innovazione e fedeltà allo spirito originario. Un approccio che ci sembra possa interessare anche chi è preoccupato dei rischi della sanità integrativa ed è sensibile a possibili soluzioni che favoriscano un “incastro virtuoso” tra Terzo settore, welfare pubblico e mondo profit.
mutualismo; mutualità; sanità integrativa
Settore SPS/04 - Scienza Politica
http://ojs.francoangeli.it/_omp/index.php/oa/catalog/book/654
Book Part (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
De Gregorio_Razetti_Maino_APRIRSI.pdf

accesso aperto

Tipologia: Publisher's version/PDF
Dimensione 910.21 kB
Formato Adobe PDF
910.21 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2434/840886
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact