Il tenace concetto per tenere alta la dignità dell’uomo. Su "Morte dell’inquisitore" di Leonardo Sciascia