A venticinque anni, Stéphane Mallarmé, reduce da una lunga crisi mistica e filosofica, scrive a Henri Cazalis: «Je suis maintenant impersonnel, et non plus Stéphane que tu as connu, - mais une aptitude qu’a l’Univers Spirituel à se voir et à se développer, à travers ce qui fut moi». È l’inizio di un percorso umano e poetico che porterà Mallarmé ad annullarsi spiritualmente, in favore della sparizione elocutoria del poeta che cede l’iniziativa alle parole. Esito di una profonda meditazione sul Sé, l’impostazione anti-autoriale, qui ancora ingenua e istintiva, troverà la sua più precisa elaborazione nelle teorie strutturaliste e post-strutturaliste (e non è un caso che, da Barthes in poi, Mallarmé sia stato il nume che veglia sulla mort de l’auteur). L’obiettivo di questo contributo è quello di seguire, via il costante riferimento alle lettere e alle opere teoriche di Mallarmé, imprescindibili per comprenderne lo sviluppo poetico, l’itinerario dell’impersonalità mallarmeana, definendone i punti nevralgici e chiarendone le implicazioni con l’impostazione della critica letteraria e filosofica del ventesimo secolo.

"Sono ora impersonale" : l'anonimato spirituale di Mallarmé / G. Testa. ((Intervento presentato al convegno Celui qui parle, c'est aussi important! Forme e declinazioni della funzione-autore tra linguistica, filologia e letteratura tenutosi a online nel 2021.

"Sono ora impersonale" : l'anonimato spirituale di Mallarmé

G. Testa
2021

Abstract

A venticinque anni, Stéphane Mallarmé, reduce da una lunga crisi mistica e filosofica, scrive a Henri Cazalis: «Je suis maintenant impersonnel, et non plus Stéphane que tu as connu, - mais une aptitude qu’a l’Univers Spirituel à se voir et à se développer, à travers ce qui fut moi». È l’inizio di un percorso umano e poetico che porterà Mallarmé ad annullarsi spiritualmente, in favore della sparizione elocutoria del poeta che cede l’iniziativa alle parole. Esito di una profonda meditazione sul Sé, l’impostazione anti-autoriale, qui ancora ingenua e istintiva, troverà la sua più precisa elaborazione nelle teorie strutturaliste e post-strutturaliste (e non è un caso che, da Barthes in poi, Mallarmé sia stato il nume che veglia sulla mort de l’auteur). L’obiettivo di questo contributo è quello di seguire, via il costante riferimento alle lettere e alle opere teoriche di Mallarmé, imprescindibili per comprenderne lo sviluppo poetico, l’itinerario dell’impersonalità mallarmeana, definendone i punti nevralgici e chiarendone le implicazioni con l’impostazione della critica letteraria e filosofica del ventesimo secolo.
Settore L-LIN/03 - Letteratura Francese
Università degli studi di Udine
Università degli Studi di Trieste
"Sono ora impersonale" : l'anonimato spirituale di Mallarmé / G. Testa. ((Intervento presentato al convegno Celui qui parle, c'est aussi important! Forme e declinazioni della funzione-autore tra linguistica, filologia e letteratura tenutosi a online nel 2021.
Conference Object
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2434/828700
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact