VAR ante litteram? L'epitaffio di un 'vincitore morale'