Nel presente intervento verrà analizzata una delle categorie definite, dai linguisti cinesi Sun Weizhang e Yao Xiyuan, un tipo di fraseologismo. Essa è denominata anche “similitudine popolare enigmatica”, oppure “arguzia troncata” poiché è formata da una frase allegorica divisa in due parti, in cui la prima, sempre dichiarata, è descrittiva, mentre la seconda, solo a volte enunciata, è portatrice del messaggio. Ad esempio: ní púsà xǐ liǎn 泥菩萨洗脸 ––– yuè xǐ yuè nánkàn 越洗越难看 “il boddhisattva d’argilla si lava il viso ––– più si lava più diventa brutto”, ovvero “peggiorare le cose”. E proprio come riportato anche dal Xiàndài hànyu cidian 现代汉语词典 (2016: 1448) si tratta di «una frase composta da due parti, in cui la prima assomiglia a un indovinello, mentre la seconda alla risposta dell’indovinello stesso; di solito si enuncia solo la prima parte, mentre il sottinteso sta nella seconda parte». Possiamo paragonare tali locuzioni all’espressione idiomatica italiana “chi parla male degli altri con te [sottinteso …] parla male di te con gli altri”. Sun Weizhang 孙维张, 1989: Hanyu shuyuxue 汉语熟语学 (Fraseologia della lingua cinese),Jilin chubanshe, Changchun. Yao Xiyuan 姚锡远, 2013: Shuyuxue gangyao 熟语学纲要 (Profilo della fraseolgia),Daxiang chubanshe, Henan. Zhao Faguo赵发国2007: Xiehouyu 歇后语, Chongwen shuju, Wuhan.

XIĒHÒUYǓ 歇后语 Locuzioni allegoriche con sottinteso / C. Bulfoni. - In: ALESSANDRIA. - ISSN 2279-7033. - 2019:13(2020), pp. 19-27. ((Intervento presentato al 13. convegno Parola enigmatica ed enigmi tenutosi a Milano nel 2018.

XIĒHÒUYǓ 歇后语 Locuzioni allegoriche con sottinteso

C. Bulfoni
2020

Abstract

Nel presente intervento verrà analizzata una delle categorie definite, dai linguisti cinesi Sun Weizhang e Yao Xiyuan, un tipo di fraseologismo. Essa è denominata anche “similitudine popolare enigmatica”, oppure “arguzia troncata” poiché è formata da una frase allegorica divisa in due parti, in cui la prima, sempre dichiarata, è descrittiva, mentre la seconda, solo a volte enunciata, è portatrice del messaggio. Ad esempio: ní púsà xǐ liǎn 泥菩萨洗脸 ––– yuè xǐ yuè nánkàn 越洗越难看 “il boddhisattva d’argilla si lava il viso ––– più si lava più diventa brutto”, ovvero “peggiorare le cose”. E proprio come riportato anche dal Xiàndài hànyu cidian 现代汉语词典 (2016: 1448) si tratta di «una frase composta da due parti, in cui la prima assomiglia a un indovinello, mentre la seconda alla risposta dell’indovinello stesso; di solito si enuncia solo la prima parte, mentre il sottinteso sta nella seconda parte». Possiamo paragonare tali locuzioni all’espressione idiomatica italiana “chi parla male degli altri con te [sottinteso …] parla male di te con gli altri”. Sun Weizhang 孙维张, 1989: Hanyu shuyuxue 汉语熟语学 (Fraseologia della lingua cinese),Jilin chubanshe, Changchun. Yao Xiyuan 姚锡远, 2013: Shuyuxue gangyao 熟语学纲要 (Profilo della fraseolgia),Daxiang chubanshe, Henan. Zhao Faguo赵发国2007: Xiehouyu 歇后语, Chongwen shuju, Wuhan.
lingua cinese, xiehouyu, frasi enigmatiche
Settore L-OR/21 - Lingue e Letterature della Cina e dell'Asia Sud-Orientale
Article (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Bulfoni.pdf

accesso riservato

Tipologia: Publisher's version/PDF
Dimensione 2.41 MB
Formato Adobe PDF
2.41 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2434/817585
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact