Restauri diretti o indiretti: quale riabilitazione per gli elementi vitali nei settori posteriori?