Nel campo del reintervento in presenza di carie secondaria siamo ben lontani dall’avere idee chiare e definitive. È l’unico settore in cui l’evoluzione dei materiali non ha portato ad una evoluzione completamente positiva. I compositi, infatti, sviluppano lesioni secondarie con maggiore frequenza degli amalgami. L’odontoiatra non possiede ancora, in generale, criteri precisi per il reintervento. Questo genera sia over che undertreatment, oltre che sacrificio di tessuto sano spesso non necessario e soprattutto non previsto. I materiali che utilizziamo attualmente hanno prestazioni eccellenti ma esigenze, per quanto attiene alle tecniche di applicazione, decisamente superiori ai materiali di un tempo. Un esempio su tutti: l’utilizzo della diga di gomma non rappresenta un optional, ma un’esigenza assoluta quando si realizza adesione ai tessuti duri. Molti di noi però, non utilizzandola, addossano responsabilità, che sono dell’operatore, al materiale…

2020-01. Cariologia: Dalla prevenzione alla diagnosi aI trattamento: Corso ECM Modulo 5: La carie secondaria / E. Brambilla, A. Ionescu. - In: IL DENTISTA MODERNO. - ISSN 1827-3726. - 38:5(2020 May), pp. 30-47.

2020-01. Cariologia: Dalla prevenzione alla diagnosi aI trattamento: Corso ECM Modulo 5: La carie secondaria

E. Brambilla;A. Ionescu
2020-05

Abstract

Nel campo del reintervento in presenza di carie secondaria siamo ben lontani dall’avere idee chiare e definitive. È l’unico settore in cui l’evoluzione dei materiali non ha portato ad una evoluzione completamente positiva. I compositi, infatti, sviluppano lesioni secondarie con maggiore frequenza degli amalgami. L’odontoiatra non possiede ancora, in generale, criteri precisi per il reintervento. Questo genera sia over che undertreatment, oltre che sacrificio di tessuto sano spesso non necessario e soprattutto non previsto. I materiali che utilizziamo attualmente hanno prestazioni eccellenti ma esigenze, per quanto attiene alle tecniche di applicazione, decisamente superiori ai materiali di un tempo. Un esempio su tutti: l’utilizzo della diga di gomma non rappresenta un optional, ma un’esigenza assoluta quando si realizza adesione ai tessuti duri. Molti di noi però, non utilizzandola, addossano responsabilità, che sono dell’operatore, al materiale…
Settore MED/28 - Malattie Odontostomatologiche
Article (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
ECM5maggio.pdf

accesso riservato

Tipologia: Publisher's version/PDF
Dimensione 10.17 MB
Formato Adobe PDF
10.17 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2434/800389
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact