Negli ultimi venti anni si è assistito a un'enorme crescita del numero delle operazioni di buyback. Tuttavia non si è ancora giunti a una chiara comprensione di questo fenomeno, anche a causa dei limitati campioni disponibili di queste decisioni societarie. Scopo di questo articolo è controllare le principali ipotesi sulle motivazioni sottostanti a un’operazione di buyback analizzando l'effetto degli annunci di riacquisto di azioni sulla performance delle società quotate prima e dopo la discontinuità costituita per l'Italia dall'introduzione nel 1998 della riforma dei mercati finanziari. Emerge che la riforma, introducendo più rigorosi criteri di corporate governance e trasparenza, ha incrementato il volume e la frequenza degli annunci di riacquisto azionario, come pure il numero di aziende che hanno fatto ricorso a questo strumento. Infine, la reazione del mercato ai buyback, misurata dai rendimenti anomali il giorno dell’annuncio (AR) e dai rendimenti anomali cumulati (CAR), si è invertita con un passaggio dei CAR a lungo termine da negativi a positivi.

Perchè le operazioni di buyback sono sempre più frequenti? : Un'analisi empirica sul mercato azionario italiano / S. Bonini, V. Capizzi, M.L. Lombardi, R. Mazzei. - In: ECONOMIA & MANAGEMENT. - ISSN 1120-5032. - 2:(2006), pp. 1-24.

Perchè le operazioni di buyback sono sempre più frequenti? : Un'analisi empirica sul mercato azionario italiano

S. Bonini
Primo
;
2006

Abstract

Negli ultimi venti anni si è assistito a un'enorme crescita del numero delle operazioni di buyback. Tuttavia non si è ancora giunti a una chiara comprensione di questo fenomeno, anche a causa dei limitati campioni disponibili di queste decisioni societarie. Scopo di questo articolo è controllare le principali ipotesi sulle motivazioni sottostanti a un’operazione di buyback analizzando l'effetto degli annunci di riacquisto di azioni sulla performance delle società quotate prima e dopo la discontinuità costituita per l'Italia dall'introduzione nel 1998 della riforma dei mercati finanziari. Emerge che la riforma, introducendo più rigorosi criteri di corporate governance e trasparenza, ha incrementato il volume e la frequenza degli annunci di riacquisto azionario, come pure il numero di aziende che hanno fatto ricorso a questo strumento. Infine, la reazione del mercato ai buyback, misurata dai rendimenti anomali il giorno dell’annuncio (AR) e dai rendimenti anomali cumulati (CAR), si è invertita con un passaggio dei CAR a lungo termine da negativi a positivi.
operazioni buyback
Settore SECS-P/11 - Economia degli Intermediari Finanziari
Article (author)
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
BuyBackE&MbozzeFinale.pdf

accesso riservato

Tipologia: Publisher's version/PDF
Dimensione 215.21 kB
Formato Adobe PDF
215.21 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2434/783952
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact