Giovanni XXII, gli inquisitori, la disobbedienza